Idee in cucina

Chiacchiere a ventu

5/5
  • Procedura 40 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Persone 8
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Chiacchiere a ventu


    invia tramite email stampa la lista

    Non sono tagliatelle... anche se la forma le ricorda... le chiacchiere a ventu sono dei veri e propri dolci che prendono ispirazione dalle classiche Chiacchiere, tipiche del periodo di Carnevale, ma arricchite dal miele di arancio che le arracchisce del suo aroma caratteristico, e da una granola di pistacchi che dona croccantezza a queste vere e proprie prelibatezze. I confettini argentati danno il tocco finale, rendendole perfette come regalo o come fine pasto che lascerà tutti piacevolmente stupiti... e ingolositi!


    Preparazione

    1) Setacciate il preparato per frittelle insieme alla farina, fate un foro al centro e rompetevi le uova. Mescolatele con la forchetta incorporando man mano la miscela di farine. Terminate di impastare con le mani sulla spianatoia infarinata per 5 minuti o fino ad avere una pasta liscia e consistente. Copritela con un telo e fatela riposare al fresco per 15 minuti.

    2) Dividete la pasta in 4 parti, stendetele in altrettante sfoglie spesse circa 3 mm, con la macchina per la pasta o con il matterello. Arrotolate le sfoglie, tagliatele a listarelle come se si trattasse di comuni tagliatelle e poi srotolatele subito per non farle attaccare.

    3) Scaldate abbondante olio e friggete una manciata di listarelle di pasta alla volta, smuovendole spesso; scolatele quando sono ben dorate, asciugatele su carta da cucina e tenetele in caldo.

    4) Scaldate il miele a bagnomaria finché diventa fluido e versatelo sulle chiacchiere man mano che le disponete sul piatto di portata, cospargendo ogni strato con i pistacchi tritati grossolanamente e i confettini argentati.

    di CUCINA MODERNA Riproduzione riservata