Ricetta: spiedini di polenta

1/7 - Introduzione

La polenta (detta anche pulenta, pulenda o poenta) è un piatto antico della tradizione culinaria italiana e in particolare di alcune regioni settentrionali. È un cibo assai nutriente e genuino e tra l'altro costa veramente poco. Infatti, gli ingredienti che la compongono questa ricetta sono pochi e semplici: acqua, farina di granoturco e sale. Per alcuni la polenta costituisce un ottimo sostitutivo del pane; va detto, comunque, che la polenta richiede una preparazione abbastanza lunga. Per questo motivo, molto spesso viene utilizzata una padella anti-aderente piuttosto che il tradizionale paiolo di rame. Nella guida che segue spiegheremo una ricetta in particolare che vede protagonista questo gustoso alimento, ovvero i spiedini di polenta.

2/7 Occorrente

  • Polenta
  • Un salamino piccante
  • 100 g di gorgonzola
  • Qualche acciuga
  • 1 uovo
  • Pangrattato
  • Olio di semi
  • 2 carote

3/7 - Cuocere la polenta

Come già accennato, la ricetta classica prevede che la polenta venga cotta in un paiolo di rame, ma per ottimizzare i tempi di cottura è possibile anche cuocerla in una padella antiaderente. In questo caso, si fa bollire l'acqua, si versa la farina a pioggia e si aggiusta di sale. Poi si mescola bene per evitare la formazione di grumi e si tiene coperta. Si lascia sul fuoco per circa quaranta minuti e, a cottura ultimata, la si versa su un tagliere di legno. Oggi vediamo come sfruttare la polenta avanzata (sarebbe un vero peccato disfarsene!) per realizzare degli ottimi spiedini di polenta.

4/7 - Comporre gli spiedini

Tagliate la polenta a cubetti e fate la medesima operazione con il gorgonzola stagionato; affettate quindi il salame piccante, conferendogli la tipica forma a rondella. A questo punto lavate accuratamente le acciughe e privatele delle spine, quindi tagliatele a quadratini. Ora infilzate tutti gli ingredienti su dei lunghi spiedini, alternando un dado di polenta, una rondella di salame, il gorgonzola e un quadratino di acciuga. Seguite lo stesso procedimento per gli altri spiedini e poi passateli prima nell'uovo (precedentemente sbattuto con sale e pepe) e poi nel pangrattato, facendo attenzione che quest'ultimo aderisca in maniera omogenea a tutti i pezzi dello spiedino.

5/7 - Cuocere gli spiedini

Scaldate ora in un paiolo di rame una sufficiente quantità di olio di semi e, quando sarà bollente, adagiatevi gli spiedini, assicurandovi che si dorino uniformemente su entrambi i lati. Se non siete amanti del salame piccante, potete anche sostituirlo con dei cubetti di prosciutto o di mortadella; lo stesso discorso vale se a mangiare gli spiedini saranno anche i bambini. Quando saranno pronti, scolateli accuratamente su della carta da cucina assorbente per far scaricare tutto l'olio in eccesso, dopodiché adagiateli su un vassoio e serviteli ben caldi.

6/7 - Condire gli spiedini

Per rendere più colorato e vivace la pietanza appena preparata, potete decorare i bordi del vassoio con una o più carote tagliate a rondelle, che tra l'altro si abbinano anche molto bene alla polenta. Inoltre, se siete amanti del peperoncino piccante, in questa ricetta potete sbizzarrirvi anche aggiungendo a piacimento questo ingrediente. Gli spiedini di polenta sono un'idea originale per delle cene fredde, aperitivi o cocktail party. Si consiglia di accompagnarli con un buon bicchiere di Barolo, corposo vino rosso dal sapore intenso.

7/7 Guarda il video

Riproduzione riservata