Pesche candite

5/5
  • Procedura 30 minuti
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Pesche candite


    invia tramite email stampa la lista

    Perr 500g:
    pesche gialle
    500 g di zucchero
    un limone.


    Scegliete delle pesche gialle non troppo mature e di piccola dimensione. Lavatele bene, scottatele in acqua bollente, poi pelatele, tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo; a questo punto pesatele dovrete averne 500 g. Mettete sul fuoco una casseruola di acciaio (che possa contenere le pesche in un solo strato) e portate a bollore 150 g di acqua con lo zucchero e il succo del limone; unite le pesche, schiumate, fate bollire ancora per un minuto, poi spegnate il fuoco. Quando il tutto sarà freddo, coprite con un telo e lasciate riposare 24 ore Rimettete su fuoco basso la casseruola e dopo pochi minuti (4-5 minuti), scolate delicatamente le pesche con una paletta forata. Fate bollire per qualche minuto lo sciroppo, poi spegnete il fuoco e rimettete le pesche nella casseruola. Quando il tutto sarà di nuovo freddo, ripetete l'operazione precedente: ricoprite con un telo e lasciate riposare ancora per 24 ore. Ripetete l'operazione per 3 o 4 giorni, finché le pesche avranno assorbito quasi del tutto lo sciroppo. Dopodiché trasferite i frutti in un solo strato sulla placca del forno ricoperta con carta speciale da cucina e mettete in forno già caldo a 100°, finché lo sciroppo si sarà asciugato, formando una leggera crosticina bianca. Quando le pesche saranno fredde, mettetele nel vaso, chiudetelo ermeticamente e conservatelo in luogo buio, fresco e asciutto o in freezer.

    di GUIDA CUCINA Riproduzione riservata