Maccheroni con la trippa

1/5 – Introduzione

La trippa viene ricavata dallo stomaco del bovino. Nella tradizione italiana, era considerato un piatto povero ma allo stesso tempo molto diffuso. Infatti sono numerosissime le ricette che prevedono l’utilizzo della trippa. La cucina savonese propone un’alternativa alla trippa classica, ovvero accompagnata dai maccheroni. A Savona questo è considerato un tipico piatto natalizio. La preparazione è molto semplice, ma come tutti i piatti tradizionali, richiede qualche piccolo trucchetto perché ottenga quel sapore speciale. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo insieme come preparare i maccheroni alla trippa.

2/5 Occorrente

  • 20g di burro
  • 200g di maccheroni
  • 200g di cardo (si consiglia di usare le foglie interne più morbide)
  • un cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 400g di trippa di vitello
  • mezza cipolla tritata
  • una carota
  • 1,5l di brodo di carne
  • olio extravergine d’oliva
  • un bicchiere di vino bianco
  • parmigiano
  • sale
  • 200g di salciccia tagliata a pezzi piccoli

3/5 – Preparare la trippa

In una una casseruola capiente far soffriggere la cipolla e la carota tritate con burro e olio d’oliva extravergine. Una volta soffritte le verdure, aggiungere la trippa tagliata a listarelle (è consigliato far asciugare a fuoco basso la trippa su un’altra casseruola prima di cucinarla). Appena il tutto si sarà asciugato annaffiare la trippa con il vino bianco, lasciare asciugare nuovamente quindi aggiungere nella casseruola un cucchiaio di concentrato di pomodoro diluito in tanto brodo quanto ne serve per far cuocere la trippa per un’ora, poi aggiustare di sale a piacere. Contemporaneamente far lessare in un pentolino a parte le foglie di cardo tagliate a cubetti immergendole in acqua bollente per circa 20 minuti.

4/5 – Cuocere i maccheroni

Verso il termine della cottura della trippa scaldare il brodo, dopodichè trascorso il tempo di cottura della trippa, aggiungere al brodo caldo in contenuto della prima casseruola con l’acqua di cottura e portare ad ebollizione. Quando il brodo bolle aggiungere la salciccia a pezzettini e dopo altri 5-6 minuti di ebollizione aggiungere 200g di maccheroni con le foglie di cardo precedentemente lessate. Mescolare con cura il tutto e proseguire fino alla cottura di tutti gli ingredienti. Si consiglia di servire i maccheroni alla trippa caldi, possibilmente appena terminata la preparazione del piatto accompagnati da parmigiano reggiano grattugiato.

5/5 – Servire

Se volete rendere il piatto più originale potete preparare della pasta fatta in casa e poi condirla con la trippa. La cosa davvero importante è accompagnare questo piatto con del buon vino rosso. Infatti questo piatto è adatto a scaldare le giornate più fredde, proprio per questo viene preparato durante il periodo natalizio. Quindi per completare l’opera, un vino rosso molto corposo è l’ideale. Buon appetito!

Alcuni link che potrebbero esserti utili

Riproduzione riservata