Canestrelli genovesi

Canestrelli genovesi

  • Persone
    30
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Canestrelli genovesi

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Ecco la ricetta step by step per preparare i tradizionali canestrelli genovesi, golosi biscotti al burro che si conservano sino almeno 2 settimane e sono perfetti come regalo gourmand. A Natale avvolgeteli in carta oleata o da forno, riponeteli in scatolette di cartoncino bianco e chiudete con un nastro rosso. Un regalo fatto in casa che tutti apprezzeranno!

    Disponete 200 g di farina a fontana in una ciotola capiente e al centro mettete 100 g di zucchero, 200 g di burro morbido a tocchetti, 1 tuorlo, la scorza di 1/2 limone non trattato e un pizzico di sale. Lavorate il tutto brevemente, fino a ottenere un composto omogeneo: i'impasto dei canestrelli è semplicissimo da preparare, gli ingredienti si lavorano tutti insieme e solo per il tempo necessario a ottenere un composto omogeneo. Unica cautela, la scorza di limone va grattugiata molto fine. Formate una palla, copritela con un canovaccio e lasciate riposare 40-50 minuti in frigo.

    Scaldate il forno a 180° C. Nel frattempo appiattite la pasta con le mani sul piano di lavoro infarinato, quindi tiratela con un matterello in modo da ottenere una sfoglia di 1 cm di spessore.

    Ricavate dall'impasto 30 canestrelli, come stampino potete acquistare quello apposito (al suo interno è fissata una piccola ghiera a fiore che permette di ottenere il buco nei biscotti) oppure usare un semplice stampo a margherita, intagliando poi il buco con un coltellino. Raccogliete gli scarti di sfoglia e impastateli di nuovo per ottenere altri biscotti: grazie alla considerevole dose di burro, il composto dei canestrelli è molto duttile e può essere lavorato più volte senza problemi.

    Adagiate i biscotti su una teglia ricoperta con carta da forno e cuoceteli in forno a 180° C per 7-10 minuti. Sfornate i canestrelli genovesi, lasciateli raffreddare completamente e quindi spolverizzateli con lo zucchero a velo.

    Riproduzione riservata