Cipolline in agrodolce

Cipolline in agrodolce

  • Persone
    30
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Cipolline in agrodolce

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    1) Prepara le verdure. Lava bene sotto l'acqua corrente 500 g di cipolline borretane, elimina la prima guaina se risultasse troppo coriacea o sciupata, scolale e tamponale con carta da cucina. Fai scaldare in una padella larga, che possa contenere in un solo strato tutte le cipolline, 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva e 20 g di burro, che non deve scurire. Aggiungi 2 cucchiai di zucchero e, mescolando, fallo caramellare leggermente.

    2) Cuoci le cipolline. Metti nella pentola le cipolline e falle rosolare per circa 5 minuti finchè si saranno un po' scurite e caramellate. Irrorale con 2 cucchiai di aceto bianco, fallo evaporare a fiamma viva. Sala, mescola con un cucchiaio di legno, spegni e togli dal fuoco. Diluisci in un pentolino 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro (facoltativo) con 1 dl di brodo di verdure ben caldo ed emulsiona con una piccola frusta.

    3) Stufale e servile. Lava e asciuga 2 foglie di alloro. Piegale in due in modo che il loro aroma venga assorbito più rapidamente in cottura e uniscile alle cipolline. Versa anche il condimento al pomodoro preparato nella padella, abbassa la fiamma e fai stufare con il coperchio per altri 15 minuti. Scopri, cuoci le cipolline in agrodolce per altri 5 minuti per far addensare la salsina e servi a tavola.


    Le cipolline in agrodolce sono il contorno caldo perfetto per carni arrosto oppure lessate e sono eccellenti come accompagnamento dei formaggi, soprattutto quelli stagionati. Se lo preferisci, puoi servirle anche fredde, come antipasto: sistemale in un piatto e portale in tavola insieme a salumi misti, filetti di acciuga sott'olio e ventresca di tonno.

    Le cipolline borettane utilizzate nella nostra ricetta sono una varietà di cipolle piccole, piatte e consistenti che si trovano sul mercato tutto l'anno. Cuociono piuttosto in fretta e sono facili da cucinare; richiedono solo una buona dose di pazienza per essere sbucciate. Se hai poco tempo, nei supermercati puoi trovarle già mondate. Sono praticissime ma attenzione: conservale in frigorifero nella confezione chiusa per non più di 2-3 giorni; dopo tendono ad ammuffire. 

    Riproduzione riservata