La nostra mentor Veronica Pacella approfondisce l'ampio argomento dei nutraceutici, quali sono e a cosa servono

Cosa sono gli integratori alimentari e a cosa servono

Il ministero della salute definisce con il termine “integratori alimentari” i prodotti alimentari destinati a integrare la comune dieta e che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine o i minerali, o di altre sostanze che hanno un effetto nutritivo e/o fisiologico, come per esempio gli amminoacidi, gli acidi grassi essenziali, le fibre e gli estratti di origine vegetale.

Gli integratori alimentari e quindi anche i nutraceutici vengono utilizzati per supportare il benessere, specie laddove vi siano carenze nutrizionali.

Come riconoscere una carenza di vitamine: sintomi e cause

VEDI ANCHE

Come riconoscere una carenza di vitamine: sintomi e cause

Come ho detto anche nelle altre classi, non esiste un integratore che contiene tutte le sostanze nutritive nella giusta quantità ed è necessario a questo proposito variare le nostre scelte nutrizionali il più possibile, così da favorire l’assunzione dei tanti nutrienti diversi disponibili in natura e nelle diverse stagioni. Inoltre, è importante farsi consigliare da un professionista esperto in nutraceutica un eventuale integrazione, poiché tutti i nutrienti sono in equilibrio fra loro e si può andare facilmente incontro a uno sbilanciamento di questi.

La lista della spesa di novembre: tutti i frutti e le verdure di stagione

VEDI ANCHE

La lista della spesa di novembre: tutti i frutti e le verdure di stagione

I nutraceutici per il benessere femminile

In questa nuova classe vedremo più da vicini quali sono i nutraceutici utili per il benessere femminile e per la bellezza.

Le vitamine

Le vitamine sono sostanze organiche indispensabili, presenti per lo più negli alimenti di origine vegetale. Non tutte possono essere sintetizzate dall'uomo e hanno bisogno di essere introdotte attraverso l'alimentazione. Le vitamine sono presenti in piccole quantità e svolgono ruoli preziosi come antiossidanti, cofattori enzimatici e precursori di ormoni. Vengono ripartite in liposolubili (A, D, E, K) e idrosolubili (vitamine del gruppo B, C e H).  

Vitamina A

La vitamina A, conosciuta come retinolo, è utile alla vista. Ha un effetto benefico nel sistema nervoso, nel sistema immunitario, nelle mucose, nella donna in gravidanza per la formazione del feto e nel benessere della pelle, infatti per prepararsi all’esposizione solare si consiglia di integrare la vitamina A almeno un mese prima. Viene evidenziato il suo importante ruolo in tutte le fasi della guarigione delle ferite. La maggior parte dei carotenoidi agiscono come antiossidanti e hanno effetti anti-infiammatori utili a contrastare l'invecchiamento cellulare dall'interno.

Vitamina D

La vitamina D è una vitamina che viene sintetizzata nel corpo in vari passaggi a partire dalla cute, passando poi attraverso il fegato e i reni, che convertono la D3 nella forma biologicamente attiva: l'1,25 – diidrossicolecalciferolo. La funzione della vitamina D è quella di stimolare l'assorbimento intestinale di calcio e fosforo, collaborando con l'ormone paratiroideo (PTH) per mobilitare il calcio dalle ossa. Favorisce quindi il benessere delle ossa ed è stata sempre conosciuta per questa sua importante funzione. Negli ultimi anni però si è visto come la vitamina D si comporti come un vero e proprio ormone, supportando la funzionalità del sistema immunitario e della tiroide.

Come aiutare il sistema immunitario con l’alimentazione

VEDI ANCHE

Come aiutare il sistema immunitario con l’alimentazione

Vitamina E

Il ruolo della vitamina E è quello di agire come antiossidante proteggendo dall'attacco dei radicali liberi. Sono numerose le parti del corpo sensibili alla carenza di vitamina E e fra queste abbiamo il sistema nervoso, i globuli rossi, le membrane cellulari, le lipoproteine e i muscoli. Sicuramente avrai sentito parlare di vitamina E soprattutto nel benessere della pelle, dove può essere applicata per uso topico: nella pelle secca, irritata, arrossata o nelle pelli sensibili, nel caso di infiammazioni locali o in un olio cosmetico per proteggere la pelle dai raggi solari.

Una carenza da vitamina E viene infatti manifestata dalla pelle secca e da una lenta guarigione delle ferite. Anche se la pelle è la nostra prima barriera cellulare verso l'ambiente esterno, i benefici dell'assunzione di vitamina E con la dieta o con un'integrazione nutraceutica mirata supporta un generale rinnovamento cellulare grazie al suo elevato potere antiossidante, rendendo le cellule meno sensibili ai danni dell'ossidazione.

Pelle luminosa e idratata? Affidati all’abbraccio degli oli naturali

VEDI ANCHE

Pelle luminosa e idratata? Affidati all’abbraccio degli oli naturali

Vitamine del gruppo B

Le vitamine del gruppo B comprendono otto vitamine in cui ognuna svolge un ruolo specifico nell'organismo e, al tempo stesso, agisce in sinergia con le altre in modo da potenziare l'azione di tutte. Agiscono insieme per trasformare l'energia degli alimenti in una forma utilizzabile dall'organismo. Avere un livello ottimale di vitamine del gruppo B ti permette di ottenere il massimo dai cibi di cui ti nutri, poiché l’energia e la vitalità sono una diretta conseguenza della capacità di utilizzare appieno il carburante dei nutrienti. Queste vitamine sono idrosolubili, non possono essere immagazzinate nel corpo e abbiamo bisogno di introdurle quotidianamente con l'alimentazione. Le vitamine del gruppo B sono:

  • B1: Tiamina
  • B2: Riboflavina
  • B3: Niacina
  • B5: Acido Pantotenico
  • B6: Piridossina
  • B8: Biotina, conosciuta anche come vitamina H o B7
  • B9: Acido folico
  • B12: Cobalammina

Sarebbe troppo lungo descrivere qui tutti gli effetti delle singole vitamine e in questo articolo farò un riassunto delle loro funzioni, poiché vengono integrate sotto forma di “complesso di vitamine del gruppo B”. 

Le vitamine del gruppo B:

  1. Trasformano l'energia degli alimenti in una forma utile per l'organismo
  2. Supportano il metabolismo
  3. Supportano la digestione
  4. Supportano il fegato
  5. Supportano il sistema nervoso
  6. Supportano l’equilibrio ormonale femminile
  7. Rivestono un ruolo chiave nel metabolismo dell'omocisteina, nelle anemie e in gravidanza.
  8. Sono fondamentali nel benessere di pelle, capelli e unghie

Vitamina C

La vitamina C è uno degli antiossidanti più potenti che possiamo trovare negli alimenti. La vitamina C riveste un ruolo fondamentale nel collagene, il tessuto elastico che si trova nella pelle, e in legamenti, tendini, cartilagine e vasi sanguigni. È importante per la crescita e la riparazione di ossa e denti, favorisce l'assorbimento del ferro e nella vista.

La vitamina C è stata studiata per avere un ruolo nel mantenimento di una pelle sana e nella prevenzione dei suoi danni. I segnali attraverso cui puoi capire che hai bisogno di più vitamina C sono: pelle opaca, formazione di rughe, capillari dilatati, capelli fragili con la tendenza a spezzarsi.

Facciamo il pieno di vitamina C con questi 10 cibi

VEDI ANCHE

Facciamo il pieno di vitamina C con questi 10 cibi

Vitamina H o Biotina

La Biotina, da alcuni conosciuta come vitamina B7, B8 o vitamina H sulla base della diversa nomenclatura adottata, è una vitamina idrosolubile. La biotina viene utilizzata nei nutraceutici e negli integratori soprattutto per migliorare la struttura e la forza dei capelli.

I sali minerali

I sali minerali rappresentano il 6% circa dell'organismo e sono sostanze inorganiche coinvolte in numerosi processi: la loro azione è molto preziosa, anche se sono presenti in tracce.

Magnesio

Il magnesio è un minerale importante per il corpo, il cui fabbisogno è molto aumentato al giorno d'oggi per via dello stile di vita sempre più stressante e per la carenza di nutrienti dovuti a un'alimentazione raffinata e a terreni impoveriti.

Il magnesio è coinvolto in oltre 300 reazioni biochimiche che avvengono nel nostro corpo. I primi segnali della carenza di magnesio sono collegati all'aspetto neurologico e muscolare, come stanchezza, mancanza di concentrazione e crampi muscolari e nella donna durante la fase premestruale e la mestruazione, poiché anche l'utero è formato da tessuto muscolare e i muscoli hanno bisogno di magnesio.

L'integrazione nutraceutica di magnesio è molto diffusa e in commercio si possono trovare moltissime tipologie di formulazioni attraverso cui può essere supplementato. Il magnesio infatti ha diverse forme chimiche e per sfruttare al meglio le sue funzioni bisogna conoscere il modo in cui il magnesio viene assorbito e utilizzato nel nostro organismo. Le forme più comuni di magnesio che ritroviamo negli integratori sono: 

  1. Magnesio bisglicinato: è un magnesio organico, molto biodisponibile e ha un'azione più rilassante. E' molto utile negli stress prolungati, favorisce la riduzione di stanchezza, affaticamento e irritabilità e supporta sia il sistema nervoso che il benessere psicologico e osteo-muscolare.
  • Magnesio citrato: è un magnesio più energizzante rispetto al magnesio bisglicinato. E' indicato per tollerare meglio periodi di affaticamento ed è consigliabile nelle persone con tendenza a formare calcoli di ossalati di calcio.
  • Magnesio ossido: viene indicato soprattutto nelle donne con sindrome premestruale e persone con tendenza alla stitichezza e alla ritenzione idrica. La forma ossida è una forma inorganica che lo rende meno biodisponibile e più lassativo, in quanto richiama i liquidi nell’intestino, favorendone così lo svuotamento.

Poiché ognuno di noi ha una diversa costituzione, il consiglio della tipologia di magnesio più adatta dovrebbe essere quanto più possibile personalizzata.

Magnesio, tutti i benefici per corpo e mente

VEDI ANCHE

Magnesio, tutti i benefici per corpo e mente

Ferro

Il ferro è uno dei minerali sicuramente più conosciuti e utilizzati di sempre, nonché l'oligoelemento più rappresentato nel nostro corpo. Lo ritroviamo per la maggior parte  legato all'emoglobina che si occupa di trasportare l'ossigeno attraverso la circolazione sanguigna e prende parte a numerose reazioni biochimiche. I principali sintomi di carenza di ferro comprendono stanchezza, spossatezza, mancanza di respiro, dolori muscolari e crampi, palpitazioni cardiache, aumento dell'ansia, scarsa memoria e concentrazione, mal di testa, calo del tono dell'umore e perdita di capelli. La perdita di capelli potrebbe farci pensare a una carenza di ferro.

Facciamo scorta di ferro: ecco i cibi che ne sono più ricchi

VEDI ANCHE

Facciamo scorta di ferro: ecco i cibi che ne sono più ricchi

Zinco

Questo minerale, seppur presente in piccole quantità, svolge un ruolo molto importante nel benessere ormonale femminile poiché partecipa come cofattore enzimatico in moltissimi processi metabolici. Lo zinco è un nutriente importante per la pelle sana soprattutto in chi soffre di acne.

Acne positivity: come cambia il modo di parlare della nostra pelle

VEDI ANCHE

Acne positivity: come cambia il modo di parlare della nostra pelle

Iodio

Lo iodio è conosciuto soprattutto per la sua presenza negli ormoni tiroidei, dove questo minerale è localizzato in maggior quantità. Lo iodio è essenziale per il corretto sviluppo del cervello e la capacità cognitiva ed è ritenuto uno dei minerali fondamentali per la donna in gravidanza poiché permette lo sviluppo del cervello del bambino: la carenza di iodio rappresenta la causa più comune di disabilità mentale nel mondo.

Le fonte alimentare principale che abbiamo oggi è la presenza del sale iodato. Alcuni però sconsigliano l'uso ripetuto del sale iodato a favore del sale marino integrale e dell'uso di alghe.

Nel benessere femminile, la carenza di iodio può portare a capelli opachi e fragili, mancanza di tonicità della pelle e pelle secca insieme ai classici sintomi associati all'ipotiroidismo.

La dieta della tiroide: l’alimentazione giusta per l’ipotiroidismo

VEDI ANCHE

La dieta della tiroide: l’alimentazione giusta per l’ipotiroidismo

Selenio

Il Selenio è un minerale dalla forte azione antiossidante e ha moltissime proprietà, fra cui:

  • rigenerare le vitamine E e C, contrastando così l'invecchiamento della pelle
  • favorire il buon funzionamento della tiroide
  • favorire la fertilità

È coinvolto nell'elasticità dei tessuti e agisce per prevenire danni dei radicali liberi alle cellule.

Silicio

Il Silicio è un minerale che rinforza i tessuti connettivi del corpo, fra cui: muscoli, tendini, capelli, legamenti, unghie, cartilagine, ossa  denti ed è molto importante per la salute della pelle. Il silicio infatti è un importante componente del tessuto connettivo e della pelle e favorisce la sintesi di collagene, elastina e di altre macromolecole come proteoglicani e glicoproteine. L’integrazione nutraceutica di silicio quindi sostiene il benessere di pelle, unghie e capelli.

Cromo

Il cromo è un minerale poco conosciuto ma molto utilizzato in nutraceutica per le sue proprietà. E' coinvolto nel metabolismo dei carboidrati e dei lipidi e il fattore di tolleranza al glucosio, cioè il GTF, ne rappresenta la forma biologicamente attiva. La funzione del GTF è quella di migliorare il legame dell'insulina ai suoi recettori e contribuisce a mantenere stabili i livelli di glucosio nel sangue. Il cromo quindi migliora l'utilizzo dei glucidi e influenza il metabolismo dei lipidi, riducendo i valori di colesterolo e trigliceridi e aumentando le HDL. 

La carenza di cromo si associa a problemi con l'utilizzo del glucosio. L'integrazione con Cromo è consigliata in tutte quelle situazioni che presentino alterazione della glicemia e insulino-resistenza.

9 cibi che abbassano la glicemia alta

VEDI ANCHE

9 cibi che abbassano la glicemia alta

Gli acidi grassi essenziali

Gli acidi grassi essenziali non possono essere sintetizzati dall'organismo e il loro apporto può avvenire solo attraverso l'alimentazione l’integrazione. Ne sentiamo parlare spesso a proposito di omega 3 (ω-3) e omega 6 (ω-6) perché hanno un serie di effetti che possiamo riscontrare sia a livello più esterno, come la pelle e la luminosità del viso, sia in quello più interno, dove rappresentano una serie di sostanze anti-infiammatorie e di regolazione. Vediamo nelle specifico le loro funzioni:

  • Serie ω-3. Da cui si originano EPA e DHA con numerose funzioni benefiche per l'organismo. Essi sono stati ampiamente studiati e documentati come potenti antinfiammatori, benefici per tutti i tessuti che contengono lipidi fra cui il cervello, il sistema cardiovascolare, il sistema immunitario e la pelle. Per massimizzare il loro effetto, devono essere supportati da una dieta ricca di anti-ossidanti, poiché gli acidi grassi essenziali sono polinsaturi, molecole tendenzialmente instabili che potrebbero andare incontro a reazioni di ossidazione. Fra gli ω-3, il DHA è importante in gravidanza per lo sviluppo del cervello nel bambino e per prevenire un calo del tono dell'umore nel post-partum della madre. Oltre a supportare il cervello, il DHA supporta la vista ed è in grado di abbassare le concentrazioni di trigliceridi e di aumentare la sensibilità all'insulina.
  • Serie ω-6. Dalla serie omega 6 derivano altri acidi grassi importanti, come il GLA per la pelle secca, infiammata o che presenta la comparsa di punti neri. Il GLA ha documentate proprietà anti-infiammatorie e una sua integrazione con la nutraceutica ha mostrato numerosi effetti benefici, fra cui quelli per la pelle (per esempio in caso di eczema o pelle secca) e per supportare la fisiologia del ciclo mestruale. Possiamo trovare il GLA nell'olio di Enotera e nell'olio di Borragine.  
Gli Omega3, un alleato importante per la dieta

VEDI ANCHE

Gli Omega3, un alleato importante per la dieta

Riguardo al benessere femminile, una carenza di acidi grassi essenziali può determinare la comparsa di forfora, pelle opaca, pelle secca, pelle sensibili e la cheratosi pilare. È bene ricordare ancora una volta che l’integrazione nutraceutica deve essere consigliata da un professionista esperto per evitare di incorrere in altri squilibri, poiché tutti i nutrienti lavorano in sinergia fra loro e hanno un delicato equilibrio.

Veronica Pacella
Veronica Pacella
Biologa nutrizionista e Life coach

La dott.ssa Veronica Pacella è biologa nutrizionista e life coach, esperta in benessere integrato.

Si occupa di accompagnare le persone a raggiungere un benessere fisico e interiore e il suo approccio integra la formazione accademica con l’aspetto olistico e con quello motivazionale, con specializzazioni nel life coaching e nella psicobiologia emotivo-comportamentale.

Porta avanti una visione integrata del benessere attraverso consulenze, convegni, corsi e la condivide scrivendo regolarmente sul suo blog veronicapacella.com.

E’ autrice dei libri “Nutri la tua unicità – scopri come auto realizzarti e fare la differenza”, edito da Anima Edizioni, e “La nutrizione della bellezza – coltivare la bellezza fisica e interiore”, edito da Edizioni L’Età dell’Acquario.

Riproduzione riservata