crespelle

Come si fanno le crespelle e quale forma dargli?

Dalla ricetta dei cannelloni di crespelle con verdurine, prendiamo spunto per darvi un'idea sul come dare forma alle crespelle. Ecco tre modi diversi...

CANNELLONI CON VERDURE
Preparare la pastella delle crespelle
Raccogliete in una ciotola 150 g di farina setacciata e diluitela con 2 dl di latte, incorporate 2 uova e altro latte (circa un dl), fino a ottenere una pastella vellutata. Unite 15 g di burro fuso tiepido e insaporite con sale, pepe e noce moscata.
Cuocere le crespelle
Lasciate riposare la pastella, coperta, per circa mezz'ora. Imburrate un padellino di 15 cm, scaldatelo bene e versatevi un mestolino di pastella, fatela scorrere fino a coprire il fondo del padellino e appena è rappresa, giratela con una paletta e cuocete la crespella per qualche istante anche dall'altro lato. Procedete così fino a esaurire la pastella.
Farcirle e infornarle
Cuocete in padella con una noce di burro 300 g di zucchine a dadini, mescolatele con 300 g di besciamella, grana grattugiato, sale e pepe. Farcite le crespelle, arrotolatele, sistematele in una pirofila, conditele con un filo di burro fuso e passatele in forno a 200° per 15-20 minuti.

Ed ecco tre forme diverse da dare alle vostre crespelle, come nella fotografia qui sopra

1) Forma a fazzoletto
Dopo averle farcite piegate le crespelle una prima volta a metà lungo il diametro, poi ancora a metà, lasciandole un po' sfalsate, come si vede nella foto. Sistematele quindi in una pirofila imburrata, disponendole a ventaglio.

2) Forma a losanga
Cuocete le crespelle in un padellino di 20 cm di diametro, farcitele con il ripieno e arrotolate insieme crespella e ripieno in modo da ottenere un grosso salsicciotto, Tagliatelo trasversalmente per il lungo e adagiate le fettine in una pirofila imburrata.

3) Forma a torretta
Cuocete le crespelle in un padellino di 20 cm di diametro. Spalmatene una con un po' del ripieno, appoggiatevi una seconda crespella, ancora ripieno e così via fino a formare un tortino a più strati. Dopo la cottura in forno servitelo tagliato a spicchi.

Riproduzione riservata