Virtù di Brodo Orogel

Come riconoscere un brodo salutare? Basta leggere l’etichetta!

Lista ingredienti corta, tante verdure e attenzione nel conservarle: ecco come portare in cucina un alimento salutare e facile da preparare

Impossibile non amare il brodo caldo. Il suo vapore, il suo caldo abbraccio a una pastina minuta, spolverizzata con parmigiano: tutto fa pensare al più amato tra i comfort food con cui affrontare le temperature più rigide. Ma, si sa, a causa del suo tempo di preparazione, a volte il brodo può rimanere un desiderio frustrato. Il motivo? Scegliere un buon brodo pronto all'uso non è facile. Le liste degli ingredienti sembrano infinite e scoraggianti scioglilingua e alla fine si desiste. Ma un'alternativa è possibile: basta affidarsi all'etichetta.

Gli ingredienti di un brodo salutare

Un buon brodo salutare si riconosce da una lista ingredienti corta. Sigle strane o parole che non fanno venire in mente un ingrediente preciso, ti devono insospettire. Quando lo prepari in casa, il tuo brodo non contiene glutammato né addensanti: perché dovresti accettare di metterli in tavola acquistando un mix già pronto? Proprio per questo un brodo sano deve avere un'etichetta facile da leggere. Carota, sedano, cipolla e altri vegetali sono la base fondamentale da cui partire. Insomma, è proprio il caso di dirlo: non tutto fa brodo!

Perché surgelato è meglio

Fare il brodo vegetale in casa può essere un simpatico passatempo per creare un po' di scorte da congelare e tirare fuori quando c'è bisogno di una buona minestra calda. Ma il processo di congelamento casalingo non è sempre affidabile, soprattutto perché non conserva intatte le caratteristiche organolettiche. Ma in freezer vanno anche tenuti prodotti pensati per portare in tavola il meglio che la natura può offrire.

Orogel, azienda specializzata nella creazione di prodotti surgelati, ha sposato la filosofia dell'etichetta corta, chiara e pulita, creando Virtù di Brodo, un prodotto che unisce tutti i plus del surgelato a una ricetta che non solo è buona, ma soprattutto sana.

Sì, perché surgelare un alimento significa sottoporlo a un processo industriale controllato, che in poco tempo porta un cibo a bassissime temperature, che mantengono inalterato sia il gusto sia le proprietà nutritive. Nei prodotti surgelati spesso queste caratteristiche superano anche quelle dei prodotti freschi, che rimangono diversi giorni nel banco ortofrutticolo, prima di finire in frigorifero, dove rimangono fermi per un po'.

Brodo salutare: ecco quanto

Un brodo salutare deve avere due caratteristiche: essere buono e fare bene al nostro corpo. Per questo meglio scegliere un prodotto che non ha glutammato e sale aggiunto; che lasci alle verdure e non agli aromi il compito di costruire il sapore. Meglio se i vegetali sono coltivati in Italia. Inoltre, ricordati: le verdure sono naturalmente senza glutine, quindi perfette per i regimi alimentari previsti per la celiachia.

Virtù di Brodo offre tutti i vantaggi nutrizionali di un alimento fatto per l'84 per cento di verdure italiane. Il processo di surgelazione ne conserva il sapore e i nutrienti, tutti elencati su un'etichetta corta e soprattutto pulita.

Come preparare un brodo surgelato

È buono, fa bene e ci riscalda durante le fredde serate invernali, ma i vantaggi del brodo vegetale surgelato non finiscono qui. È facilissimo da preparare perché conservato in comode gocce, pronte per passare dalla busta alla pentola. Una confezione di Virtù di Brodo da 200 grammi consente di ottenere due litri di liquido caldo e buono.

Virtù di Brodo Orogel

Basta versare le gocce in acqua in ebollizione e dopo un minuto sarà già pronto. Se hai voglio di una calda coppa di brodo solo per te, utilizza 5 gocce e 250 ml di acqua. Provalo con un pizzico di noce moscata per dargli più carattere oppure usalo come insaporitore per arricchire in modo naturale un risotto o un arrosto.

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Orogel.
© Riproduzione riservata.