5 idee di colazione detox

Detox a colazione? Cosa mangiare per una colazione sana e golosa

La prima colazione è il pasto più importante della giornata ed è importante che sia sana, ma questo non impedisce che sia anche golosa: ecco tante idee

Colazione detox: le idee golose da provare

Fare una colazione sana e nutriente è un passo fondamentale per il nostro benessere, e questo è decisamente risaputo. Spesso però prendiamo l'abitudine di fare una colazione tutt'altro che healthy: cosa fare in questo caso se hai bisogno di una piccola fase detox?

Fare una colazione sana ma anche gustosa è possibile: tra il cornetto al cioccolato e il saltare la prima colazione per evitare i dolci infatti ci sono parecchie vie di mezzo.

Fare una colazione sana è questione soprattutto di buone abitudini e di scelta attenta degli alimenti. La prima colazione dovrebbe comprendere sia i carboidrati, sia le proteine e i grassi necessari al benessere del nostro organismo. Non demonizziamo cappuccino e brioche: va benissimo togliersi lo sfizio, magari nel finesettimana, ma è importante anche sperimentare una colazione alternativa e più equilibrata, che contenta soprattutto carboidrati buoni e proteine magre.

Quali sono i carboidrati "buoni"

Sicuramente i cereali integrali, ricchissimi di fibre. Quest'ultime sono essenziali, per diversi motivi:

  • Le fibre garantiscono un buon livello di sazietà, in grado di protrarsi per molte ore durante la giornata.
  • Limitano l'assorbimento degli zuccheri da parte dell'organismo (contrastano l'iperglicemia) e tengono sotto controllo i livelli di colesterolo "cattivo" nel sangue (LDL).
  • Grazie alle fibre, l'intestino riesce a dare il massimo e a liberarsi di scorie e tossine che, se trattenute a lungo nel tratto intestinale, possono generare uno stato di infiammazione cronica e predisporre, così, anche a gravi patologie.
Missione colazione sana: tutti i consigli per cominciare bene

VEDI ANCHE

Missione colazione sana: tutti i consigli per cominciare bene

Esempi di colazione detox

Ma cosa mangiare? Esistono cibi dai superpoteri, ricchissimi di nutrienti preziosi ed efficaci per disintossicare mente e corpo. Dall'avena alla frutta fresca o secca, per fare il pieno di salute l'importante è variare e puntare sul colore, senza, però, rinunciare al gusto: le colazioni che vi proponiamo sono un inno alla gioia di vivere e di mantenersi in forma.

Come dovrebbe essere una colazione detox? Ecco un esempio che puoi sfruttare con tante variazioni sul tema:

  • cereali integrali,
  • yogurt (vaccino magro o vegetale)
  • frutta

Per quanto riguarda lo yogurt, lo scegliamo perché ricco di benefici fermenti lattici. La frutta fresca, invece, è un tripudio di vitamine e sali minerali. Prediligere i frutti di bosco (lamponi, mirtilli, ribes, fragole) è un'ottima idea poiché, in questo modo, regaliamo al nostro organismo un'elevata e salutare dose di antiossidanti.

Granola di frutta secca e yogurt

Avete mai provato a iniziare la giornata gustandovi una meravigliosa granola fatta in casa, nello yogurt che preferite? È opinione diffusa, ma errata, che la frutta secca faccia ingrassare. In realtà, nelle giuste dosi, la frutta secca (noci, nocciole, mandorle...) è consigliata proprio dagli stessi dietologi per conquistare il peso forma.

La frutta secca è ricchissima di sostanze benefiche: in primis, di acidi grassi essenziali (Omega 3). Questi ultimi vanno ad aumentare i livelli di colesterolo "buono" nel sangue e a limitare, al contempo, l'accumulo di colesterolo "cattivo" (LDL). Inoltre, gli Omega 3 svolgono una riconosciuta azione antinfiammatoria e antiossidante.

Infine, la frutta secca è ricca di fibre (preziose per il detox) e di minerali, tra cui il magnesio che è funzionale al mantenimento dell'equilibrio psico-fisico e del buonumore.

La granola si prepara triturando nocciole, mandorle e noci insieme a fiocchi piccoli di avena e, se si gradiscono, semi oleosi. Una volta creata la granola preferita, la si aggiunge allo yogurt (vaccino o vegetale), ricco di proteine e fermenti lattici vivi.

Porridge con avena e latte vegetale

Un tempo, l'avena era utilizzata come ricostituente per i bambini inappetenti o per chi aveva dovuto affrontare gravi malattie e si trovava in convalescenza. L'avena è un cereale meraviglioso, perfetto per la prima colazione. Molto proteica, l'avena contiene betaglucani. Questi ultimi hanno la proprietà di ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, nonché l'assorbimento di zuccheri.

Un apporto quotidiano di betaglucani

  • protegge la salute cardiovascolare, aiutando a perdere peso e tossine,
  • favorisce il relax ed è indicata nei periodi di stress psicofisico.

Per una colazione detox, si lasciano in ammollo i fiocchi d'avena (meglio se piccoli) in una tazza di latte vegetale. Il mattino dopo si gusta questo porridge aggiungendo mirtilli freschi, mandorle e bacche di goji.

Per quanto riguarda il latte vegetale, la scelta è ampia e può basarsi sul gusto personale (soia, avena, miglio, kamut, riso, mandorla). L'importante è optare per una bevanda vegetale senza zuccheri aggiunti o dolcificata con agave.

Avocado toast

Spopola tra le celebrities e anche tra i guru del salutismo: l'avocado toast è da provare perché è semplice da preparare, gustoso e ricco di proprietà benefiche. Perfetto per una prima colazione diversa dal solito, il toast di avocado può seguire diverse declinazioni.

Innanzitutto, è importante scegliere l'avocado perfetto, ovvero quello con il giusto grado di maturazione. Se affettarlo o ridurlo in purea, dipende dal gusto personale. L'avocado va poi spalmato (o disposto) su una fetta di pane tostato, preferibilmente integrale e senza grassi idrogenati.

Le proprietà dell'avocado sono note, si tratta di un frutto ricchissimo di acidi grassi essenziali (Omega 3) e precursore di sazietà. Per accompagnare il toast, l'ideale è sorseggiare una tazza di tè verde e zenzero. Oppure, un bicchiere di acqua di cocco. Quest'ultima è rimineralizzante e detox, nonostante abbia un costo non irrisorio.

Smoothie, frullati e centrifugati

Soprattutto quando si ha poco tempo, fare colazione con un coloratissimo smoothie è un'ottima (e sana) soluzione.

Come preparare un frullato detox? Le ricette sono quasi infinite, ma l'ingrediente top resta senza dubbio la frutta fresca di stagione.

Meglio ancora se affettata e utilizzata con la buccia (ove possibile), frullata insieme a latte di cocco o di mandorla (senza zuccheri aggiunti), un pezzetto di zenzero e qualche foglia di menta piperita.

Un'alternativa al frullato è il centrifugato (aggiungendo anche verdure detox, come cetriolo o sedano) o, ancora, il succo di frutta preparato con l'estrattore.

Potrebbe interessarti anche Frullatore portatile per frullati healthy sempre a portata di mano

Riproduzione riservata