• Procedura
    1 ora 10 minuti
  • Cottura
    50 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Zuppa sassarese

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    300 g di fagioli dell'occhio secchi messi a bagno 12 ore
    4 fette di pane "carta da musica"
    5-6 foglie di cavolo
    2 cuori di finocchio
    uno spicchio d'aglio
    una cipolla
    una foglia d'alloro
    4 cucchiai di pecorino sardo
    mezzo dado vegetale
    4 cucchiai di olio d'oliva
    peperoncino,
    sale

    1) Scolate i fagioli e fateli cuocere coperti in acqua con l'alloro per 50 minuti su fiamma bassa. Salate a metà
    cottura.
    2) Pulite e lavate le foglie di cavolo e i finocchi e affettateli sottili. Tritate la cipolla e mettetela in un
    recipiente, preferibilmente di coccio, con un cucchiaio d'olio, qualche cucchiaio di brodo di cottura dei fagioli e un
    pizzico di peperoncino. Salate e fatela ammorbidire su fuoco basso per 5 minuti circa.
    3) Aggiungete al trito di cipolla
    la metà del cavolo e dei finocchi. Salate, unite lo spicchio d'aglio e fate un secondo strato con la verdura rimasta.
    Bagnate con mestoli di brodo caldo di cottura dei fagioli coprite e portate a ebollizione. Dopo 10 minuti, unite i
    fagioli, scolati e tanto brodo di cottura quanto ne serve per coprire a filo la preparazione, il dado sbriciolato e
    cuocete ancora per 30 minuti circa.
    4) Sistemate in ogni fondina una fetta di carta da musica e spolverizzatela con il
    pecorino, versatevi sopra la zuppa a cui avrete tolto l'aglio, spolverizzatela con altro pecorino e servite.
    Riproduzione riservata