Zembi d’arzillo

4/5
  • Procedura 1 ora 55 minuti
  • Cottura 50 minuti
  • Persone 6
  • Difficoltà elaborata

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Zembi d’arzillo


    invia tramite email stampa la lista

    Per la sfoglia
    500 g di farina bianca
    2,5 dl di acqua
    sale

    Per il ripieno
    500 g di avanzi di pesce arrosto (tipo cappone, dentice, sarago, cernia)
    500 g di borragine (oppure ortica)
    1 scarola
    1 mazzetto di prezzemolo
    100 g di ricotta
    100 g di parmigiano grattugiato
    2 uova
    sale

    Per il condimento
    40 g di funghi secchi
    1 cipolla
    1 costa di sedano
    1 dl di olio extravergine di oliva
    1 mazzetto di prezzemolo
    300 g di pomodori pelati
    70 g di parmigiano grattugiato
    sale

    1) Setacciate la farina con un pizzico di sale sulla spianatoia e impastatela a lungo con l'acqua tiepida sino a ottenere
    un impasto liscio e sodo (foto). Avvolgetelo nella pellicola per alimenti e lasciate riposare per 30 minuti.
    Lavate scarola e borragine e lessatele con la sola acqua trattenuta dalle foglie nel lavaggio; strizzatele e tritatele.
    2) Tritate finemente il pesce e mettetelo in una ciotola capiente. Tritate anche il prezzemolo.
    Unite tutti gli altri ingredienti per il ripieno e amalgamate accuratamente il tutto (foto). Alla fine, dovrete
    ottenere un composto omogeneo.
    3) Tirate la pasta in una sfoglia sottile: su una metà disponetevi tante palline di composto distanziandole di 3-4 cm
    l'una dall'altra (foto).
    Ripiegate la parte di sfoglia libera sulle palline, pressate la pasta fra un ripieno e l'altro e ritagliate i ravioli
    con la rotellina; poi metteteli ad asciugare su un canovaccio infarinato.
    4) Tritate cipolla, sedano e prezzemolo e fateli rosolare con l'olio.
    Ammorbidite i funghi in acqua tiepida,
    strizzateli, tritateli e uniteli al soffritto con i pomodori (foto). Salate e fate cuocere per 30 minuti. Lessate i
    ravioli in acqua salata, scolateli e conditeli con il sugo e il parmigiano.

    di SAPORI DELLA CUCINA Riproduzione riservata