Torta al farro e erbe selvatiche

5/5
  • Procedura 2 ore
  • Cottura 45 minuti
  • Persone 8
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Torta al farro e erbe selvatiche


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    Il farro è un cereale antico ricco di fibre e salutare. Si tratta di una pianta facente parte della famiglia delle Graminacee, le cui origini risalgono a circa 8000 anni fa. In passato era molto usato, oggi è stato sostituito dal frumento, ma il sapore inconfondibile e rustico lo rende ancora uno dei cereali più apprezzati.


    1) Lavate 800 gr di erbe selvatiche miste (borragine, tarassaco, cicoria, papavero a piacere), scegliete i cuori e le foglie più tenere da tenere da parte e spezzettate il resto con le mani. Tritate finemente 1 spicchio di aglio, scaldate una padella antiaderente, versate 3 cucchiai di olio, il trito di aglio e soffriggete 1 minuto. Aggiungete le erbe, mescolate e coprite subito, lasciando che cuociano nel loro stesso vapore per 10 minuti prima di salarle.

    2) In una terrina mescolate 2 tazze di farro lessato con 100 gr di ricotta, unite le erbe (tenetene da parte un cucchiaio), aggiungete 2 uova sbattute e 60 g di parmigiano, salate e pepate. Ritagliate da 4 fogli di pasta fillo 4 dischi del diametro dello stampo scelto.

    3) Abbinateli due a due con un velo di olio. Disponete un disco doppio sul fondo dello stampo, versate il ripieno di farro ed erbe, pareggiate la superficie e coprite con il doppio disco rimasto. Spennellate di olio e cuocete a 180° per 45 minuti.

    4) Condite le erbette rimaste con un filo di olio e sale, cuocete in padella con poco olio 8 uova di quaglia. Servite la torta di farro con verdura e uova fritte. Per rendere croccante la crosta della torta, tostatela in una padella antiaderente.

    di GRAZIA Riproduzione riservata