• Procedura
    55 minuti
  • Cottura
    35 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Tatin di pomodori caramellati

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    12 pomodori piccadilly, maturi e sodi
    una confezione di pasta da pizza pronta, già stesa
    2 spicchi di aglio
    un ciuffo di prezzemolo
    una fetta di pane briosciato, raffermo
    un cucchiaio di zucchero
    200 g di stracciatella
    2 cucchiai di olio extravergine di oliva
    pepe nero di mulinello
    sale

    Praticate un'incisione nella buccia dei pomodori, tuffateli per un minuto in acqua bollente e scolateli. Immergeteli in acqua fredda per fermare la cottura. Spellate i pomodori, tagliateli a metà ed eliminate i semi. Scaldate una padella antiaderente e cospargete il fondo con lo zucchero e un pizzico abbondante di sale, disponetevi i pomodori in un solo strato e caramellateli nello sciroppo che si forma. Rivestite 4 stampini monoporzione con carta da forno bagnata e strizzata. Mettetevi i pomodori uno accanto all'altro, senza lasciare spazi, con il lato del taglio rivolto verso l'alto. Tritate finemente il pane raffermo, il prezzemolo e l'aglio spellato, insaporite con un pizzico di sale e pepe ed emulsionate il trito con l'olio: spennellate abbondantemente i pomodori con la preparazione. Srotolate la pasta da pizza sul piano di lavoro, ricavate 4 dischi poco più grandi degli stampi. Appoggiateli sopra i pomodori, pizzicando la pasta sul bordo degli stampini con i rebbi di una forchetta. Cuocete nel forno già caldo a 220° per 25-30 minuti. Sfornate le tatin, rovesciatele al centro di 4 piatti individuali e servitele guarnite con foglioline di prezzemolo e una cucchiaiata di stracciatella, a lato.
    Riproduzione riservata