Tacchino Variegato

Foto
5/5
  • Procedura 2 ore 15 minuti
  • Persone 8
  • Difficoltà elaborata

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Tacchino Variegato


    invia tramite email stampa la lista

    Una larga fetta di fesa di tacchino (circa 800 g)
    200 g di polpa di vitello tritata
    100 g di prosciutto crudo
    50 g di pistacchi tostati sgusciati e spellati
    100 g di ciliegine di mostarda
    2 mezze pesche di mostarda
    3 uova
    300 g di spinaci surgelati tritati
    uno spicchio di aglio
    burro
    olio
    vino bianco
    polvere aromatica per arrosti
    brodo
    farina
    brandy
    sale
    pepe

    COME SI PREPARA
    Fate scongelare gli spinaci a temperatura ambiente, metteteli in una padella con una noce di burro e gli spicchi di aglio sbucciati
    e fateli insaporire per 5 minuti, finché si saranno ben asciugati. Sgusciate 2 uova in un piatto, salatele e sbattetele con una forchetta; fate fondere 20 g di burro in una padella antiaderente di 24 cm di diametro e rovesciatevi dentro il composto distribuendolo bene sul fondo e cuocendo una sottile frittata che farete dorare da entrambe le parti, voltandola a metà cottura con l'aiuto di un coperchio. Toglietela dal fuoco e fatela intiepidire. Mettete la carne tritata in una terrina, unitevi il prosciutto pure tritato, i pistacchi interi, le ciliegine e le pesche di mostarda tagliate a dadini, l'uovo rimasto, una presa di sale e una macinata di pepe. Amalgamate con cura. Stendete la fetta di tacchino sul tagliere, distribuitevi sopra gli spinaci, lasciando libero un bordo di 2 cm tutto intorno, posate sugli spinaci la frittata e su questa distribuite la farcia preparata. Arrotolate la fetta di tacchino strettamente, chiudendo bene all'interno il ripieno; ripiegate le estremità per evitare che la farcia possa uscire durante la cottura, poi legate il rotolo con refe incolore, come se fosse un salame. Strofinate tutta la carne esternamente con 2 cucchiai di polvere aromatica per arrosti, adagiatela in una casseruola che la contenga di misura, distribuitevi sopra dei fiocchetti di burro e irroratela con un filo di olio. Mettete il recipiente sul fuoco e fate dorare la carne da ogni lato, rivoltandola
    con una paletta. Spruzzatela con un bicchierino di brandy, che infiammerete appena caldo; poi salate poco, pepate, versate un mestolino di brodo e cuocete il rotolo per circa un'ora e 20 minuti, unendo ancora un po' di brodo caldo. Se volete potete anche cuocerlo in forno. Ultimata la cottura, togliete il rotolo dal fuoco (o dal forno) e lasciatelo riposare, coperto, per 10 minuti. Poi affettatelo e trasferitelo su un piatto da portata che metterete nel forno caldo ma spento. Dopodiché unite al fondo di cottura uno spruzzo di vino e fate prendere il bollore, incorporate una noce di burro lavorata con un cucchiaino di farina, lasciate che la salsa si addensi leggermente, unite mezzo mestolo di brodo e fate cuocere ancora per qualche minuto mescolando. Servite successivamente il tacchino con la salsa a parte.

    di GUIDA CUCINA Riproduzione riservata