Strudel di branzino e carciofi

5/5
  • Procedura 1 ora 5 minuti
  • Cottura 25 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Strudel di branzino e carciofi


    invia tramite email stampa la lista

    1) Impasta la farina con 1/2 decilitri d'olio, 0,75 decilitri d'acqua, sale e pepe sino a ottenere una palla di pasta liscia; avvolgela nella pellicola e lasciala riposare.

    2) Pulisci i carciofi, tagliali a fettine sottili e immergili in acqua fredda acidulata con poco succo di limone.

    3) Soffriggi l'aglio in una padella con un filo d'olio; eliminalo e cuoci nella padella i carciofi sgocciolati con un pizzico di sale e qualche rametto di timo.

    4) Elimina le squame del pesce e ricavane 2 filetti, passando un coltello affilato a lama liscia tra la polpa e la lisca centrale. Spellali ed elimina eventuali lische rimaste con una pinzetta.

    5) Stendi la pasta sottile con il matterello formando un rettangolo poco più largo della lunghezza dei filetti: adagiavi un filetto, coprilo con i carciofi, poi con l'altro filetto, sistemato in senso contrario. Chiudi la pasta intorno al pesce e spennellala d'olio.

    6) Inforna lo strudel a 200° gradi per 15 minuti, possibilmente in modalità ventilata. Servi un paio di fette per porzione, con qualche foglia di insalatina e chicchi di melagrana per guarnire.

    Strudel di branzino e carciofi

    Lo strudel è un dolce tipico del Trentino, ma originario della Turchia. In questo caso ti proponiamo uno strudel salato, preparato con tutto il sapore del branzino e del mare e con l'aggiunta di ghiotti carciofi.

    di CUCINA MODERNA Riproduzione riservata