• Procedura
    2 ore 20 minuti
  • Cottura
    2 ore
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Stinco di maiale con scalogni e noci al Marsala

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    uno stinco di maiale di 1,5 kg circa -
    una carota -
    una costola di sedano -
    6 scalogni -
    un mazzetto di timo -
    60 g di gherigli di noce -
    mezzo dl di panna fresca -
    un bicchierino di Marsala -
    2 dl di brodo -
    300 g di farina di mais bianco -
    prezzemolo -
    olio extravergine d'oliva -
    sale, pepe



    1) Scottate lo stinco in acqua bollente per pochi istanti, quindi scolatelo, asciugatelo e incidete la cotenna con diversi tagli incrociati. Mettetelo in una teglia con gli scalogni sbucciati interi, il timo e la carota e il sedano tritati grossolanamente; salate, pepate e bagnate con il Marsala. Coprite con un foglio di alluminio e cuocete in forno a 180° per 2 ore, bagnando di tanto in tanto con un mestolino di brodo.
    2) Nel frattempo versate la farina di mais in una casseruola con 1,2 litri di acqua salata calda, ma non in ebollizione, e cuocetela a fuoco dolce per 40 minuti, mescolandola spesso. Al termine, rovesciate la polenta in una ciotola unta d'o lio e lasciatela
    rassodare. Tagliate la polenta a fette e grigliatele su una piastra ben calda.
    3) Prelevate il fondo di cottura della carne (tranne gli scalogni e qualche verdura) e frullatelo con le noci, la panna e una manciatina di foglioline di prezzemolo. Servite lo stinco con la salsa, accompagnandolo con i crostoni di polenta.

    Il vino giusto La forza dello stinco evoca l'energia del Raboso del Piave, generoso ma anche autorevole nel tenere la bocca pulita.
    Riproduzione riservata