Riso mantecato al pecorino e carciofi

5/5
  • Procedura 50 minuti
  • Cottura 30 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Riso mantecato al pecorino e carciofi


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Mondate 6 carciofi eliminando le foglie esterne più dure e le punte e tagliateli a julienne, tuffando via via i carciofi già puliti in acqua e limone. Scaldate 2 cucchiai d'olio35 g di lardo, aggiungete i carciofi e lasciateli stufare per 8 minuti, senza far prendere loro colore. Nel frattempo, preparate il brodo facendo sciogliere il dado vegetale in 8 dl di acqua.

    2) Tritate 1 scalogno e fatelo rosolare in 35 g di burro e in 1 cucchiaio d'olio. Unite 320 g di riso Carnaroli e, mescolando con un cucchiaio di legno, fatelo tostare per pochi minuti a fuoco vivo, fino a quando i chicchi saranno lucidi e quasi trasparenti. Sfumate con 0,8 dl di vino, lasciate evaporare e continuate la cottura con il brodo bollente, aggiungendone 1 mestolo solo quando il precedente è stato completamente assorbito. A metà cottura del riso, unite i carciofi stufati.

    3) Tenete il riso al dente lasciandolo piuttosto morbido, quindi spegnete la fiamma e mantecate con 50 g di pecorino stagionato grattugiato e 2 cucchiai d'olio. Lasciate riposare, coperto, per mezzo minuto prima di servire e cospargete di 2 ciuffi di prezzemolo tritato.


    Un bel risotto è quello che ci vuole quando si desidera qualcosa di caldo e morbido ma allo stesso tempo non pesante. Questo risotto conserva tutta la delicatezza del carciofo ma accoglie il sapore deciso del pecorino, in un connubio eccezionale. Da abbinare, è perfetto uno Chardonnay. Qui trovate altre ricette per dei prelibati risotti.

    di LA CUCINA REGIONALE ITALIANA Riproduzione riservata