Ricotta fritta

4/5
  • Procedura 25 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Ricotta fritta


    invia tramite email stampa la lista

    - 600 g di ricotta di pecora
    - 2 uova
    - 0,5 l di olio extravergine di oliva
    - 100 g di farina
    - sale


    La ricetta in 5 mosse
    1) Mettete a scolare la ricotta in un colino, per almeno 15 minuti. Quando avrà perso buona parte del suo liquido di governo, sarà compatta e più facile da affettare.
    2) Tagliate la ricotta a fette quadrate di circa 4 cm per lato e spesse almeno 2 cm, poi appoggiatele su un telo di cotone per qualche minuto (può essere un fazzoletto o anche un semplice canovaccio da cucina), in modo che questo assorba il liquido residuo.
    3) Rompete le uova in un piatto fondo e sbattetele con una forchetta, in modo da amalgamare i tuorli e gli albumi. Aggiungete un pizzico di sale e passatevi le fette di ricotta. Quindi infarinatele, cercando di non romperle e maneggiandole con delicatezza.
    4) Fate scaldare l'olio extravergine di oliva in una padella a bordi alti e, appena giunto alla giusta temperatura, friggete le fette di ricotta, pochi pezzi alla volta, finché non saranno ben dorate. Scolatele con una paletta bucata e mettetele mano mano ad asciugare su un foglio di carta assorbente da cucina.
    5) Allineate le fette di ricotta su un piatto da portata, che avrete precedentemente riscaldato, quindi servitele caldissime.

    Pinot bianco

    CUCINOTE
    La ricotta fritta può essere servita sia come secondo piatto vegetariano, magari con un contorno di verdure alla griglia, sia come dessert. Se la si preferisce dolce, basta non mettere il sale nelle uova sbattute, e procedere come nella ricetta principale. A fine cottura, si può aggiungere del miele di acacia, oppure una semplice spolverizzata di zucchero a velo.

    di IN TAVOLA Riproduzione riservata