Pudding di kaki e pan di Spagna

Foto
4/5
  • Procedura 1 ora 20 minuti
  • Persone 6
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Pudding di kaki e pan di Spagna


    invia tramite email stampa la lista

    3 kaki maturi e sodi
    50 g di uvetta
    400 g di pan di Spagna (reperibile al supermercato nella corsia dei dolci)
    150 g di zucchero
    2 dl di latte
    2 dl di panna
    3 uova
    stecca di cannella
    1 vasetto di gelatina di albicocche da 400 g

    1) Prepara gli ingredienti. Fai ammorbidire l'uvetta in acqua tiepida per circa 20 minuti. Affetta il pan di Spagna in senso orizzontale con un coltello seghettato e lungo, ricavando delle fette di circa 1 cm di spessore. Taglia le fette ottenute a triangoli e spalmale con un velo di gelatina di albicocche. Lava i kaki, asciugali e privali del picciolo. Tagliali a pezzetti. Porta a ebollizione latte, panna, zucchero e cannella a fiamma bassa. Spegni appena il liquido prende il bollore. Fai intiepidire. Elimina la cannella. Incorpora le uova sbattute e mescola rapidamente, per non formare grumi.
    2) Componi il pudding. Fodera lo stampo con la carta da forno bagnata e strizzata, facendola aderire bene al fondo e alle pareti. Copri con uno strato di pan di Spagna, disponendo la parte cosparsa di gelatina rivolta verso l'alto. Versa qualche pezzetto di kaki e spolverizza con parte dell'uvetta strizzata. Prosegui, alternando gli ingredienti, fino a terminarli tutti. Versa sull'ultimo strato di pan di Spagna, il composto di panna, latte e uova filtrato attraverso il colino. Fai riposare per 10 minuti, poi batti più volte, delicatamente, lo stampo sul piano di lavoro, per eliminare gli eventuali spazi vuoti. Copri lo stampo con un foglio di alluminio.
    3) Cuoci e servi. Cuoci il pudding a bagnomaria nel forno già caldo a 180°C per 50 minuti. Fai intiepidire. Sciogli la gelatina rimasta nel pentolino con pochissima acqua e scaldala per 1-2 minuti. Sforma il pudding e servilo a fette, irrorato con la salsa.
    Decora, a piacere, con pistacchi tritati.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata