Petto di pollo in salsa di senape

5/5
  • Procedura 1 ora 30 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facilissima

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Petto di pollo in salsa di senape


    invia tramite email stampa la lista

    1 petto di pollo (500-600 g)
    16 fette di pane casereccio
    1/2 bicchiere di vino bianco secco
    1/2 bicchiere di brodo
    4 cucchiai di erbe aromatiche tritate (basilico, prezzemolo, erba cipollina e timo)
    1 pomodoro
    8 foglie di lattuga
    4 falde di peperone arrostito
    2 spicchi d'aglio
    5 cucchiai di senape dolce
    4-5 olive nere snocciolate
    olio extravergine di oliva
    sale e pepe

    1) Rosola il petto. Priva il petto di pollo delle parti grasse e dell'eventuale ossicino. Soffriggi l'aglio spellato nella padella con 3-4 cucchiai di olio. Aggiungi il pollo e rosolalo per qualche minuto, finché risulterà uniformemente dorato. Elimina l'aglio. Insaporisci con sale e pepe. Bagna con il vino bianco e lascialo evaporare. Spolverizza con 3 cucchiai di erbe aromatiche tritate. 2) Cuoci in forno. Trasferisci il pollo nella pirofila e cuocilo in forno già caldo a 170 °C per circa mezz'ora, bagnandolo con qualche cucchiaio di brodo caldo durante la cottura. A metà cottura, se la superficie dovesse dorare troppo, copri la pirofila con un foglio di alluminio. Lascia raffreddare il pollo e taglialo a fette.
    3) Fai i panini. Lava le foglie di lattuga e asciugale bene. Spella le falde di peperone . Lava il pomodoro, asciugalo e affettalo sottilmente. Trita finemente le olive sgocciolate dal liquido di conservazione e mescolale alla senape insieme alle erbe aromatiche rimaste. Sistema 1 foglia di lattuga su 4 fette di pane. Aggiungi qualche fetta di pomodoro e spalma con un po' di salsa alla senape. Sovrapponi qualche fetta di pollo e chiudi con 1 fetta di pane. Prepara allo stesso modo altri 4 panini, sostituendo al pomodoro il peperone. Avvolgi ciascun panino in un foglio di carta d'alluminio e trasportali in un sacchetto di carta per alimenti o, se lo possiedi, nell'apposito cestino per pic-nic.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata