Patate al cartoccio con tartare di branzino

Foto
5/5
  • Procedura 1 ora 10 minuti
  • Cottura 45 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Patate al cartoccio con tartare di branzino


    invia tramite email stampa la lista

    500 g di filetti di branzino
    1 limone
    1 cucchiaino di semi di finocchio o di aneto
    2 carote novelle
    300 g di yogurt, meglio se di tipo greco
    8 patate di medie dimensioni
    olio extravergine di oliva
    sale e pepe


    1 Cuoci le patate. Lava sotto acqua fredda corrente le patate. Strofinale con una spazzolina o con un telo da cucina, per eliminare bene tutti i residui di terra e asciugale. Avvolgi ciascuna patata in un foglio di alluminio e cuocile per almeno 45 minuti in forno già caldo a 200 °C.
    2 Prepara il pesce. Priva i filetti di branzino della pelle, passando fra polpa e pelle, un coltello ben affilato e tenendo i filetti stesi su un piano di lavoro, con la parte della pelle verso il basso. Elimina le eventuali spine rimaste con una pinzetta. Lavali con delicatezza e asciugali. Taglia i filetti di branzino prima a listarelle, poi a piccoli cubetti, in modo da ottenere una perfetta tartare. Traferisci il pesce in una ciotola e condiscilo con 3/4 del succo del limone, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale e pepe.
    3 Completa. Spunta, spella e taglia a piccoli cubetti le carote. Mescolale alla tartare di branzino e spolverizzale con un pizzico di semi di finocchio o di aneto. Aggiungi allo yogurt il succo di limone rimasto e un pizzico di sale e mescola. Togli le patate dal forno, apri i cartocci e tagliale a metà, nel senso della lunghezza. Scava le mezze patate per 1/3 con un cucchiaino e distribuisci al loro interno lo yogurt. Completa con la tartare di branzino e carote. Spolverizza con pochi semi di finocchio e servi subito.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata