Pasta e fagioli tiepida

5/5
  • Procedura 2 ore 10 minuti
  • Cottura 1 ora 40 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Pasta e fagioli tiepida


    invia tramite email stampa la lista

    Una zuppa deliziosa di legumi e pasta è quello che ci vuole nelle fresche sere primaverili. Nutriente e saporita è la pasta e fagioli tiepida, facile da preparare e la cottura lenta in casseruola la rende deliziosa.  

    • 1 Prepara il soffritto. Trasferisci 50 g di prosciutto crudo (o la pancetta) sul tagliere e taglialo prima a listarelle, poi tritalo grossolanamente con un coltello affilato. Lava e pulisci una costa di sedano, eliminando gli eventuali fili e la parte inferiore, e taglialo a rondelle. Spella la cipolla e 3 spicchi d'aglio, raschia la carota e trita tutte le verdure finemente. 
    • 2 Scalda 4 cucchiai di olio in una casseruola, unisci il trito di verdure, il prosciutto, mescola e lascia soffriggere a fiamma vivace per circa 5-6 minuti. Cuoci i fagioli. Sciacqua 600 g di fagioli borlotti freschi sgranati abbondantemente sotto acqua fredda corrente. Sgocciola e riduci a pezzetti 3 pomodori pelati, poi uniscili al soffritto insieme ai fagioli. Versa nella casseruola 2 litri di acqua fredda, porta a bollore e prosegui la cottura per circa 1 ora e 15 minuti, mescolando ogni tanto, finché i legumi saranno teneri. Regola di sale.
    • 3 Preleva dalla casseruola la metà dei fagioli e tienili da parte. Frulla il resto con un frullatore a immersione, poi passalo al setaccio. 
    • 4 Completa e servi. Unisci alla zuppa la pasta mista e prosegui la cottura per pochi minuti. Poi aggiungi i fagioli interi tenuti da parte e 1 rametto di rosmarino tritato e porta la pasta a cottura, seguendo il tempo indicato sulla confezione e mescolando spesso con un mestolo di legno. Togli la casseruola dal fuoco e lascia intiepidire. 
    • 5 Suddividi la pasta e fagioli in ciotole individuali, insaporiscila con una abbondante macinata di pepe, il rametto di rosmarino rimasto spezzettato con le mani e un filo di olio crudo.
    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata