Pane di farro con catalogna e scarola

4/5
  • Procedura 2 ore 10 minuti
  • Cottura 1 ora 10 minuti
  • Persone 8
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Pane di farro con catalogna e scarola


    invia tramite email stampa la lista

    Per la pasta di pane:
    270 g di farina "0"
    zucchero
    250 g di farina di farro
    sale
    15 g di lievito di birra fresco
    Per la farcia:
    1 cespo di catalogna
    1 cespo di scarola
    1 cipollotto
    2 patate lessate (200-250 g)
    70 g di pecorino semistagionato
    70 g di caprino
    1 uovo
    olio extravergine di oliva
    sale

    1) Fate la pasta. Sciogliete il lievito in 50 ml di acqua tiepida. Mettete sulla spianatoia la farina di farro e 250 g di farina 0 , formate una fossetta al centro, versatevi 50 ml di acqua e iniziate a incorporare le farine. Unite il lievito sciolto, un pizzico di zucchero e 150 ml di acqua in cui avrete sciolto un pizzico di sale. Impastate per 15 minuti, fate un panetto, mettetelo in una ciotola cosparsa con la restante farina, incidetelo a croce, coprite con un telo bagnato e fate lievitare per 2-3 ore finché sarà raddoppiato di volume.
    2) Cuocete le insalate. Pulite la catalogna e la scarola, lessatele per 5 minuti in acqua bollente salata, sgocciolatele, strizzatele bene, tagliatele a pezzettini di 1 cm circa e saltatele in una padella in cui avrete fatto appassire il cipollotto affettato con 3-4 cucchiai di olio.
    3) Preparate la farcia. Unite le patate schiacciate alle insalate, il pecorino grattugiato, il caprino, sale e l'uovo sbattuto.
    4) Completate. Dividete la pasta in 2 parti, stendetele a 1 cm di spessore e tagliatele in 2 rettangoli di 10x30 cm. Mettete metà del ripieno su 1 rettangolo, lasciando liberi i bordi, coprite con l'altro rettangolo e sigillate, pizzicando la pasta lungo tutto il perimetro. Formate un'altra "ciabatta" allo stesso modo. Disponete i 2 pani sulla placca foderata con carta da forno e mettete una striscia di carta da forno fra le 2 ciabatte, per evitare che cuocendo possano attaccarsi. Spennellate le superfici con 4 cucchiai di acqua sbattuti con 2 cucchiai di olio e cuocete in forno già caldo a 240° per 20 minuti. Abbassate a 220° e cuocete per altri 25 minuti. Sfornate, coprite con un telo e servite tiepido.

    di IN TAVOLA Riproduzione riservata