Pajata con i rigatoni

5/5
  • Procedura 2 ore 45 minuti
  • Cottura 2 ore 15 minuti
  • Persone 6
  • Difficoltà elaborata

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Pajata con i rigatoni


    invia tramite email stampa la lista

    600 g di rigatoni
    1,5 kg di pagliata di vitello
    100 g di grasso di prosciutto
    2 spicchi di aglio
    1 rametto di rosmarino
    1 mazzetto di prezzemolo
    1/2 bicchiere di vino bianco secco
    700 g di passata di pomodoro
    1 chiodo di garofano
    100 g di pecorino romano grattugiato
    noce moscata
    sale
    pepe

    1) Tagliate la pagliata in pezzetti lunghi circa 20 cm e legateli ad anello usando un filo da cucina (foto).
    Tritate insieme 1 spicchio di aglio, gli aghi di rosmarino, il prezzemolo e il grasso di prosciutto e fate rosolare il
    trito a fuoco lento in un tegame di coccio.
    2) Accomodate nel tegame di coccio la pagliata (foto); quando il grasso sarà perfettamente sciolto, conditela con sale,
    pepe e una presa di noce moscata.
    Fate rosolare la pagliata qualche minuto, mescolandola con delicatezza con un cucchiaio di legno.
    3)Schiacciate il
    chiodo di garofano con l'aglio rimasto e mescolateli al vino, poi versate tutto sulla pagliata (foto) e lasciate
    evaporare il vino.
    Unite la passata di pomodoro, aggiustate di sale e pepe, quindi proseguite la cottura a fuoco molto basso per circa 2
    ore.
    4) Lessate al dente i rigatoni in acqua salata. Togliete dal sugo una decina di anelli di pagliata e teneteli in caldo.
    Scolate i rigatoni in una terrina, conditeli prima con il pecorino, poi con il sugo con la pagliata, mescolate bene,
    poi disponete gli anelli di pagliata tenuti da parte sopra la pasta (foto) e portatela subito in tavola.

    di SAPORI DELLA CUCINA Riproduzione riservata