Nasello in guazzetto con le vongole

4/5
  • Procedura 45 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Nasello in guazzetto con le vongole


    invia tramite email stampa la lista

    4 tranci di nasello di 150 g circa l'uno
    500 g di vongole veraci
    una cipolla
    una carota
    una costola di sedano
    un mazzetto guarnito
    uno spicchio di aglio
    un ciuffo di prezzemolo
    mezzo bicchiere di vino bianco
    un cucchiaio di concentrato di pomodoro
    2 dl di brodo di pesce
    olio extravergine di oliva
    sale, pepe

    1) Lavate le vongole sotto l'acqua corrente (se potete, lasciatele prima a bagno per 2 ore in acqua fortemente salata in
    modo da eliminare ogni impurità), mettetele in una larga padella con il vino, lo spicchio d'aglio tagliato a metà e qualche
    rametto di prezzemolo, copritele e fatele aprire a fuoco vivace: occorreranno 7-8 minuti. Toglietele dal fuoco e sgusciatele,
    scartando le conchiglie rimaste chiuse perché potrebbero essere non commestibili; filtrate il fondo di cottura con una
    garzina e tenetelo da parte.
    2) Pulite tutte le verdure, tritatele e mettetele in un'altra padella con 4 cucchiai di olio; sistematevi sopra i tranci di pesce,
    salateli leggermente, pepateli, bagnateli con il liquido delle vongole e con il brodo di pesce nel quale avrete diluito il
    concentrato di pomodoro. Aggiungete il mazzetto guarnito, coprite e lasciate cuocere i tranci per circa 15 minuti a fuoco
    medio, girandoli a metà cottura con una paletta.
    3) Togliete il recipiente dal fuoco e trasferite i tranci su un piatto; frullate bene il fondo di cottura, rimettetelo nella padella
    e regolatelo di sale; sistematevi sopra i tranci di pesce, completate con le vongole e il restante prezzemolo tritato e lasciate
    la preparazione ancora sul fuoco quanto basta per scaldarla bene (non troppo altrimenti le vongole diventano dure). Servite
    il pesce nello stesso recipiente di cottura accompagnandolo, se vi piace, con cipollotti stufati e dadolata fine di pomodori
    freschi.

    di SALE&PEPE Riproduzione riservata