Meringata ai lamponi

4/5
  • Procedura 45 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Meringata ai lamponi


    invia tramite email stampa la lista

    5 albumi
    340 g di zucchero
    un cucchiaio raso di maizena
    un cucchiaino di scorza di limone
    800 g di sorbetto di lamponi
    5 dl di panna fresca
    una vaschetta di ribes e 3 di lamponi
    zucchero a velo

    1) Montate gli albumi a temperatura ambiente con le fruste elettriche unendo poco alla volta metà dello zucchero. Mescolate
    la maizena con il resto dello zucchero e unite metà di questo miscuglio agli albumi quando avranno raddoppiato il volume,
    continuando a montarli finché diventano sodi e lucidi; incorporate il resto del miscuglio e trasferite la meringa in una tasca
    a bocchetta liscia e grossa.
    2) Sistemate 2 fogli di carta da forno su 2 placche, disegnate 2 cerchi di 22 cm e distribuitevi sopra la meringa partendo dal
    bordo e muovendo la tasca a spirale; con la meringa avanzata, disegnate sui fogli di carta anche 5 meringhette a forma di
    "S". Passate le placche nel forno (non ventilato) e cuocete le meringhe a 120° per 45 minuti; abbassate la temperatura a
    100° e proseguite la cottura per 2-3 ore o finché i dischi e le meringhette saranno asciutti e croccanti; toglieteli dal forno e
    fateli raffreddare.
    3) Sistemate su un disco di meringa (che farà da base) uno stampo ad anello di 18 cm e riempitelo con uno strato compatto
    di sorbetto; togliete lo stampo, coprite con l'altro disco di meringa e passate in freezer per un'ora.
    4) Montate la panna ben ferma e stendetene 3 quarti sullo strato di sorbetto fra i 2 dischi di meringa, lisciandola con una
    spatola; con un po' della panna che resta, tracciate sulla superficie 5 strisce a raggiera, appoggiatevi sopra le "S" e
    riempite gli spazi vuoti con il resto della panna; decorate la meringata con la frutta che resta e rimettetela in freezer per
    2-3 ore, avendo cura di estrarla mezz'ora circa prima di servirla.

    di GUIDA CUCINA Riproduzione riservata