Le sarde a beccafico

Foto
5/5
  • Procedura 1 ora 20 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Le sarde a beccafico


    invia tramite email stampa la lista

    800 g di sarde non troppo grandi
    3 cucchiai d'olio d'oliva
    100 g di pangrattato
    40 g di uvetta
    40 g di pinoli
    6 filetti di acciuga dissalati
    1 mazzetto di prezzemolo
    il succo di 1 limone
    1 cucchiaino di zucchero
    sale
    pepe
    foglie di alloro


    1 Mettete innanzitutto l'uvetta in acqua tiepida per ammorbidirla. Poi, con le forbici, tagliate la testa alle sarde e apritele lungo il ventre fino alla pinna.
    2 Svuotate la pancia dei pesci. State attente a eliminare tutti i residui all'interno, perché potrebbero rovinare il gusto finale della preparazione.
    3 Sollevate con un dito la lisca di uno dei filetti e, spingendo delicatamente verso la coda, staccatela per tutta la lunghezza. Fate la stessa cosa con l'altro filetto.
    4 Spezzate le lische appena sopra la coda (terranno insieme i due filetti) e sciacquate le sarde aperte sotto l'acqua corrente per eliminare le scaglie e ogni traccia di residui. Per cambiare sapore, farcitele con il prosciutto provate anche questa ricetta.
    5 Scaldate un cucchiaio d'olio in una padella e fateci tostare il pangrattato per alcuni minuti. Mescolate di continuo: il pane dovrà risultare leggermente dorato.
    6 Tenete da parte due cucchiai di pangrattato e sistemate nella padella i filetti di acciuga sminuzzati, con le uvette e i pinoli tritati. Unite il prezzemolo tritato, sale e pepe.
    7 Sistemate un cucchiaino di ripieno in ogni sarda e chiudetela a libro. A mano a mano che sono pronte, allineate le sarde in una pirofila leggermente unta di olio.
    8 Mettete qualche foglia di alloro fra le sarde e cospargetele con il pangrattato e lo zucchero. Irrorate di succo di limone e olio e cuocete a 200° per 15 minuti.



    di DONNA MODERNA Riproduzione riservata