consigli barbecue

Come fare la grigliata: 8 consigli e ricette per il barbecue perfetto

Con l'arrivo del caldo tornano in auge barbecue e grigliate: se vuoi cimentarti ma sei ancora principiante ecco 8 consigli fondamentali per fare una perfetta grigliata

Come fare la grigliata: i consigli utili

Preparare la perfetta grigliata non è semplice. C'è qualche piccolo trucco però che possiamo mettere in atto per rendere carne, pesce e verdure deliziosi e ottenere una cottura di qualità sul nostro barbecue. La grigliata è un metodo di cottura semplicissimo, che esalta i sapori di carne, pesce e verdura, senza aggiungere grassi, anzi togliendone, poichè colano sulla griglia.

Di seguito trovi 8 consigli base che ti permettono di fare una grigliata a regola d'arte anche se non sei esperta di barbecue.

Se invece stai meditando di dotarti di un barbecue nuovo dai un'occhiata alla nostra guida all'acquisto:

Grigliata, mon amour: tutto quello che devi sapere per scegliere il barbecue

VEDI ANCHE

Grigliata, mon amour: tutto quello che devi sapere per scegliere il barbecue

La temperatura

La cosa più importante è la temperatura. Se vuoi davvero diventare il re del barbecue devi avere con te un termometro per misurare il calore e capire quando è giunto il momento di cuocere la tua pietanza, che cambia in base alla posizione della fonte di calore:

  • si parla di 260°C circa per la cottura diretta, ovvero con l'esposizione del cibo a breve distanza dalla fonte di calore, che sia fuoco o brace, ed è tipica della grigliata comune. In questo caso bisogna stare molto attenti a non bruciare la carne e a marinarla
  • La cottura indiretta invece richiede una temperatura di circa 150°C ed è un metodo più gentile e leggero di cuocere, serve però un barbecue provvisto di coperchio.
<p>Preparare la <b>perfetta grigliata </b>non è semplice. C'è qualche <b>piccolo trucco</b> però che possiamo mettere in atto per rendere carne, pesce e verdure deliziosi e ottenere una cottura di qualità.</p><p>La cosa più importante è la<b> temperatura</b>. Se vuoi davvero diventare il <b>re del barbecue</b> devi avere con te un termometro per misurare il calore e capire quando è giunto il momento di cuocere la tua pietanza: di solito si parla di <b>260°C </b>circa per la <b>cottura diretta</b>, ovvero con l'esposizione del cibo a breve distanza dalla fonte di calore, che sia fuoco o brace, ed è tipica della grigliata comune. In questo caso bisogna stare molto attenti a <b>non bruciare la carne</b> e a marinarla, ma di questo parleremo più avanti. </p><p>La<b> cottura indiretta</b> invece richiede una temperatura di circa<b> 150°C </b>ed è un metodo più gentile e leggero di cuocere, serve però un barbecue provvisto di coperchio. </p>

Preparare la perfetta grigliata non è semplice. C'è qualche piccolo trucco però che possiamo mettere in atto per rendere carne, pesce e verdure deliziosi e ottenere una cottura di qualità.

La cosa più importante è la temperatura. Se vuoi davvero diventare il re del barbecue devi avere con te un termometro per misurare il calore e capire quando è giunto il momento di cuocere la tua pietanza: di solito si parla di 260°C circa per la cottura diretta, ovvero con l'esposizione del cibo a breve distanza dalla fonte di calore, che sia fuoco o brace, ed è tipica della grigliata comune. In questo caso bisogna stare molto attenti a non bruciare la carne e a marinarla, ma di questo parleremo più avanti.

La cottura indiretta invece richiede una temperatura di circa 150°C ed è un metodo più gentile e leggero di cuocere, serve però un barbecue provvisto di coperchio.

La marinatura

Nella cottura diretta un passo importante da fare prima di mettere la carne sul fuoco, per ottenere un risultato croccante e saporito, è quello di marinare la carne.

Si può fare in tantissimi modi, quello più rapido e semplice è di fare una salsina con olio extravergine d'oliva, aglio ed erbe aromatiche come rosmarino, prezzemolo, salvia.

Massaggia poi la carne intingendo le mani nell'olio e lascia riposare per una mezz'ora prima di posizionarla sul fuoco. L'effetto sarà molto saporito e croccante. La marinatura è ancora più importante sulle carni asciutte, come il pollo.

Pulizia della griglia

Controlla, prima di mettere la griglia sulla brace, che sia totalmente pulita. E per mantenerla tale è importantissima la manutenzione.

Quando hai concluso la cottura puliscila al meglio in modo da non lasciare residui di bruciato che possono andare a dare un odore cattivo e a rovinare la carne nella volta successiva.

Come grigliare gli hamburger

Se non hai mai provato a grigliare, potresti iniziare cucinando degli hamburger: non devono essere troppo sottili o diventeranno duri e secchi, puoi condirli prima di metterli sul fuoco semplicemente con sale e pepe.

Se li prepari tu invece con la carne trita, per dare un tocco di sapore in più, aggiungi anche qualche goccia di tabasco. Mettili sulla griglia calda e chiedi ai commensali a che livello di cottura li vogliono. Girali soltanto una volta perché la cottura sia uniforme da entrambi i lati.

Hamburger grigliati con melanzane

VEDI ANCHE

Hamburger grigliati con melanzane

Come grigliare le costine di maiale

Le costine di maiale sono davvero un must per qualsiasi grigliata e di solito piacciono davvero a tutti.

Cominciamo dalla scelta della carne: l'ideale sarebbe quello di chiedere al macellaio di non tagliarle, ma di darti un pezzo intero, così sarà più semplice da cuocere e girare, anziché farlo per una costina alla volta con la pinza.

Per dare un sapore migliore alle costine prepara la salsa barbecue: leggi la ricetta di seguito.

Costine con salsa barbecue

VEDI ANCHE

Costine con salsa barbecue

Carne e pesce si possono grigliare insieme?

Mai fare una grigliata doppia, carne e pesce, a meno che abbiate due griglie distinte.

Anche se tieni le due carni divise l'odore di una andrà a compromettere quello dell'altra.

Il pesce si cuoce più velocemente, ma il rischio è anche che si rovini: ricordati di grigliare sempre il pesce intero con la pelle. Se hai uno spruzzino per l'olio (oppure puoi usare anche un pennello) distribuiscine sul pesce durante la cottura perché non si secchi.

Come grigliare le verdure

Le verdure grigliate sono super gustose e sono il contorno perfetto per un pranzo a base di barbecue, ma come si preparano? Ecco poche regole infallibili:

  • Lavare e asciugare le verdure
  • tagliarle a fette dello spessore di un centimetro
  • cuocere prima da un lato e poi dall'altro (i tempi cambiano a seconda dell'ortaggio)
  • Condire solo a cottura ultimata
  • Per mantenere calde le verdure si possono mettere su una piastra di ghisa pre riscaldata

Discorso a parte per i peperoni: sciacquali e appoggiali direttamente, con la buccia, sulla griglia.Quando inizieranno a prendere l'affumicatura mettili in un sacchetto di plastica chiuso, oppure in un canovaccio e lasciali raffreddare. La condensa e l'umido faranno ammorbidire la pelle che si toglierà in un attimo.

Come grigliare bene una bistecca

La temperatura alta permette alle bistecche la formazione di quella crosticina deliziosa e di mantenere tutti i succhi che rendono morbida la carne. L'errore più grande? Girarla infilzandola con un forcone: bucherà la crosta e lascerà uscire i succhi rischiando così di ottenere un effetto duro e gommoso. Organizzati con pinze che non la rovinino.

Le 10 regole dei grandi chef per un barbecue perfetto

VEDI ANCHE

Le 10 regole dei grandi chef per un barbecue perfetto

Grigliata: la ricetta della salsa barbecue

VEDI ANCHE

Grigliata: la ricetta della salsa barbecue

Come fare la grigliata di pesce: le migliori ricette

VEDI ANCHE

Come fare la grigliata di pesce: le migliori ricette

Riproduzione riservata