Dal violetto di Albenga a quello selvatico, sottile e delicato, la stagione dell'asparago inizia a marzo... e non sono solo asparagi verdi: scopriamo insieme le diverse qualità

Ottimi se lessati e serviti con un goccio di olio d'oliva extravergine di qualità, gli asparagi sanno essere anche protagonisti di ricette fantasiose. Vediamo da vicino che cos’è l’asparago. Appartiene alla famiglia delle Liliacee, è ricco di vitamine e sali minerali, ha buone proprietà disintossicanti, è in grado di migliorare le funzioni renali, combatte la cellulite e ha effetti antidepressivi. La scelta può cadere su diverse varietà: verde, bianca e viola. L’asparago verde, il più usato in cucina, ha un sapore marcato e dolciastro, quello bianco è il tipo ‘albino’ perché coltivato in assenza di luce, mentre l’asparago violetto è caratteristico della Liguria e del pavese. Da non dimenticare i gustosi asparagi selvatici!

Riproduzione riservata