aceto di mele

Detox e non solo: tutti i buoni motivi per condire con l’aceto di mele

L'aceto di mele è ricco di proprietà salutari: molto efficace per il detox, può aiutare anche a perdere peso

Tutte le proprietà dell'aceto di mele

L'aceto di mele è il prodotto della fermentazione del sidro di mele, e si utilizza molto condire i cibi: molti lo preferiscono all'aceto di vino perché ha un sapore più delicato, ma in realtà - sapore a parte - ci sono molti buoni motivo per inserirlo nei nostri piatti.

L'aceto di mele infatti ha il grande merito di avere una funzione depurativa di fegato e intestino, possiamo quindi definirlo un ingrediente detox, che può essere di grande aiuto per chi segue una dieta e sta cercando di perdere peso.

Ma oltre alle sue proprietà depurative l'aceto di mele possiede numerose altre proprietà che lo rendono un vero e proprio ingrediente di benessere. Ricco di minerali e vitamine, contiene sostanze capaci di tenere a bada zuccheri e colesterolo. Scopriamone le incredibili proprietà salutari. 

Un integratore anti-stanchezza

Prima ancora che per depurare, l'aceto di mele si può utilizzare come antidoto naturale contro spossatezza e stress psico-fisico. Infatti, si tratta di una bevanda ricca di:

  • minerali
  • vitamine

essenziali per mantenere un livello di benessere ottimale.

Tra i minerali, troviamo: potassio (drenante), manganese, selenio, calcio, zinco (rinforza il sistema immunitario), fosforo, magnesio. Invece, per quanto riguarda le vitamine, l'aceto di mele garantisce un buon apporto di vitamina C, vitamina A e vitamine del gruppo B.

Come assumerlo? Sia sulle pietanze (come condimento per l'insalata, ad esempio) sia bevuto insieme all'acqua e a un goccio di miele.

SOS stanchezza: ecco cibi e integratori per ritrovare l’energia

VEDI ANCHE

SOS stanchezza: ecco cibi e integratori per ritrovare l’energia

Potenzia gli effetti della dieta

Come abbiamo già accennato l'aceto di mele è un valido alleato nei periodi di dieta perché aiuta a depurarsi, favorendo il drenaggio dei liquidi in eccesso e lo smaltimento delle tossine. Inoltre, rimineralizza e contribuisce a combattere la stanchezza tipica di chi si mette a regime. I nuovi trend ne parlano come di un integratore miracoloso ma è fondamentale ricordare che se non segui una dieta equilibrata (seguita da uno specialista) e se non pratichi attività fisica costantemente, neanche litri di aceto di mele da soli potranno far perdere i chili di troppo.

Invece, inserire una quantità giornaliera di aceto di mele nella dieta, ti aiuterà a sentirti meglio e più sgonfia da subito. Nell'aceto di mele, infatti, troviamo una sostanza chiamata acido acetico, che inibisce l'accumulo di grasso aiutando, appunto, il dimagrimento.

Previene i picchi di insulina

Integrare la dieta con aceto di mele aiuta a tenere sotto controllo i livelli di glicemia. Nello specifico, infatti, l'aceto di mele previene i pericolosi (per linea e salute) picchi di insulina nel sangue.Quando l'insulina in circolo è tanta, diventa davvero complicato perdere peso perché questo ormone favorisce l'accumulo di grassi. Quindi, bere una piccola quantità di aceto di sidro di mele in un bicchiere l'acqua può aiutare a far circolare un quantitativo inferiore di insulina nel sangue.

Regolarizza la pressione arteriosa

L'aceto di mele, oltre e tenere sotto controllo la produzione di insulina e a favorire il detox, aiuta anche a ridurre i livelli di colesterolo (cattivo, LDL) nel sangue. Ma non solo, l'aceto di sidro di mele, infatti, regolarizza anche i valori pressori ed è un ottimo integratore naturale in caso di ipertensione. Arricchire l'alimentazione quotidiana con aceto di mele può coadiuvare, quindi, la prevenzione di disturbi di tipo cardiovascolare.

L'aceto di mele nello schema alimentare

Bere aceto di mele ogni mattina e poi rimpinzarsi di dolci e grassi tutto il giorno, per quanto si tratti di un alimento benefico, non è ovviamente la strategia giusta per dimagrire.

Se si desidera perdere peso in modo sano e duraturo, è opportuno inserire l'aceto di mele in uno schema alimentare equilibrato: ipocalorico (ma non troppo per evitare di inceppare il metabolismo), ricco di verdura, con spuntini sani e il giusto apporto di fibre.

Fondamentale anche mantenere il corretto tasso di idratazione (per drenare i liquidi in eccesso e sconfiggere la cellulite) così come praticare attività fisica costantemente.

Può bastare anche solo una camminata veloce. Scopri tutti i benefici della camminata in questo articolo: Camminata veloce: benefici straordinari per il corpo e per la mente

Riproduzione riservata