• Procedura
    2 ore 20 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Fagottini al cotechino

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    - 1 cotechino da 600 g
    - 150 g di emmentaler
    - 2 porri
    - 3 cucchiai di latte
    Per le crespelle
    - 120 g di farina
    - 2 uova
    - 2 dl di latte
    - 30 g di burro


    La ricetta in 5 mosse
    1) Forate qua e là la pelle del cotechino con uno spiedino o con uno stecchino, praticando i buchi a una certa distanza gli uni dagli altri, immergetelo in una pentola di acqua fredda, accendete il fuoco e portate a ebollizione.
    2) Abbassate la fiamma e fate cuocere il cotechino per 2 ore in acqua appena fremente. Lasciatelo intiepidire, spellatelo e sgranate la polpa con i rebbi di una forchetta.
    3) Preparate la pastella: temperate la farina setacciata in una ciotola con il latte, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi; aggiungete anche le uova e incorporatele perfettamente, sempre con la frusta fino a ottenere una pastella liscia e omogenea. Lasciatela riposare per 30 minuti. Trascorso il tempo friggete otto crespelle, una a una, in un padellino unto ogni volta con pochissimo burro; quindi tenetele da parte. Tagliate a listerelle la parte verde dei porri e sbollentatele.
    4) Tagliate l'emmentaler a dadini e fatelo fondere a bagnomaria con il latte, mescolando con un cucchiaio di legno. Stendete le crespelle, distribuite al centro di ognuna il cotechino e velatele con la crema di emmentaler.
    5) Piegate a fagottino le crespelle, per racchiudere il ripieno, legatele con le listerelle di porro e infornatele a 200 °C per 8 minuti. Fatele gratinare per qualche istante e servite.

    Sedara Donnafugata
    Riproduzione riservata