Crepes con pesche e gelato

5/5
  • Procedura 40 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Crepes con pesche e gelato


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Frullate 160 ml di latte con un uovo, 80 g di farina, 20 g di zucchero, 10 g di burro fuso a bagnomaria, un cucchiaio di limoncello e un pizzico di sale. Lasciate riposare la pastella per 30 minuti e cuocete 4 crepes. Scaldate una padella antiaderente a bordo basso del diametro di 20 cm, versatevi un mestolino di pastella, stendendola bene con una spatola di legno. Appena i bordi iniziano a sollevarsi potete girare la crêpe. Cuocetela ancora per 30 secondi e fatela scivolare su un piatto: impilate le crêpes man mano che sono pronte separandole con carta da cucina.  

    2) Lavate e asciugate 4 pesche gialle o in scatola al naturale, tagliatele a spicchi ed eliminate il nocciolo. Sciogliete il burro rimasto in una padella antiaderente abbastanza larga (in modo che i pezzi di frutta non si sovrappongano troppo), unite le pesche e spolverizzatele con lo zucchero rimasto. Quando lo zucchero inizia a caramellare, formando una salsina densa e leggermente scura, spostate la padella dal fuoco. Scolate la frutta dal fondo di cottura e distribuitela nella parte centrale delle crepes.

    3) Ripiegate i lati delle crepes verso il centro in modo da ottenere dei fagottino quadrati e un po' aperti nel mezzo. Trasferiteli nella padella con il caramello, rimettete il tutto su fuoco, a fiamma media e bagnate con il limoncello rimasto.

    4) Lasciate sfumare l'alcol e servite le crepes calde con una pallina di gelato al centro e qualche fogliona di menta.


    Dolci o salate le crepes sono fritteline appetitose che piacciono proprio a tutti.  Le crepes con pesche e gelato sono un dessert goloso facilissimo da preparare e pronto in breve tempo, il ripieno di frutta le rende morbide e l'accostamento caldo e frerddo rende questo dolce veramente unico.

    di CUCINA MODERNA Riproduzione riservata