Cannelloni delicati al nero di seppia

Foto
5/5
  • Procedura 1 ora 30 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Cannelloni delicati al nero di seppia


    invia tramite email stampa la lista

    500 g di cavolfiore
    100 g di ricotta
    1 uovo
    200 g di cernia in tranci
    2 spicchi di aglio
    1 cipolla
    1 carota
    1 gambo di sedano
    5 cucchiai di olio extravergine di oliva
    1/2 bicchiere di vino bianco
    1 rametto di dragoncello
    80 g di burro
    sale
    pepe
    Per la pasta
    400 g di farina
    3 uova
    2 sacchette di inchiostro di seppia
    sale

    La ricetta in 5 mosse
    1) Per la pasta lavorate la farina con le uova, il sale e poca acqua tiepida. Dopo qualche
    minuto unite l'inchiostro di seppia A.
    2) Continuate a lavorare per ottenere un composto omogeneo, dategli forma di
    palla B e lasciatelo riposare per 30 minuti. Intanto lavate il cavolfiore, dividetelo a cimette eliminando i gambi e
    lessatelo a vapore 10 minuti. Fate imbiondire l'aglio con 2 cucchiai di olio, unite le cimette di cavolfiore e
    lasciate insaporire qualche minuto. Frullate tutto, senza l'aglio, e amalgamate con la ricotta, l'uovo e il sale.
    3) Stendete la sfoglia dello spessore di 1/2 cm e ritagliatela in grandi quadrati. Lessateli per 3 minuti in acqua
    salata C, poi scolateli.
    4) Stendete i quadrati di pasta su un tagliere, distribuite il ripieno di cavolfiore sui quadrati di
    pasta, arrotolateli per formare i cannelloni e premete i bordi per sigillarli D. Disponete i cannelloni in una teglia
    con il burro a dadini e infornate 15 minuti a 180 °C.
    5) Tagliate la carota e il sedano a dadini, affettate la
    cipolla e fate appassire per 20 minuti con l'olio extravergine rimasto. Pulite la cernia, fatela a dadini E,
    aggiungetela alle verdure con il vino e il dragoncello tritato e fate cuocere 7-8 minuti; salate e pepate. Servite i
    cannelloni ricoperti con il sugo di pesce.

    Sauvignon dell'Alto Adige

    di IN TAVOLA Riproduzione riservata