• Procedura
    1 ora 10 minuti
  • Persone
    8
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Anguria ripiena di frutta e sorbetto

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    un'anguria piccola, di 20 cm di diametro
    500 ml di panna fresca
    300 g di zucchero
    un dl di vodka
    un cestino di fragoline di bosco
    300 g di albicocche
    4 pesche
    un limone
    cimette di menta



    1) Segnate la buccia dell'anguria a due terzi della sua altezza con una linea a onda, poi tagliatela lungo il segno con un coltello a lama corta a punta. Staccate la calotta e prelevate la polpa con un cucchiaio aiutandovi con il coltello per lasciare un cm di polpa all'interno del guscio. Passate la polpa al passaverdure con il disco a fori medi e ricavatene 800 g-1 kg per il sorbetto.
    2) Mescolate il passato di anguria al succo del limone, alla vodka e allo zucchero, trasferite il composto nella gelatiera e seguite
    le istruzioni dell'apparecchio per preparare il sorbetto. Intanto lavate le pesche e le albicocche, asciugatele e tagliatele a pezzetti; lavate delicatamente le fragoline sotto l'acqua corrente e asciugatele tamponando con carta assorbente. Montate la panna freddissima con le fruste elettriche.
    3) Farcite il guscio di anguria partendo da una base di sorbetto, poi proseguite con uno strato di panna montata e i pezzetti di pesca e albicocca. Continuate con gli strati, tenendo da parte un po' di panna per la guarnizione e ultimate con la frutta e le fragoline. Decorate con le cimette di menta e la panna montata tenuta da parte, spremendola da una sacca da pasticciere con la bocchetta a stella.Conservate in freezer fino al momento di servire.

    Prelevate la polpa dell'anguria con il cucchiaio e rifinite l'interno con il coltello lasciando un bordo uniforme di un cm.
    Se non avete la gelatiera, lasciate consolidare il composto per il sorbetto in freezer, mescolando di tanto in tanto.
    Farcite l'anguria con panna, sorbetto e frutta freddissimi in modo che gli strati restino consistenti e ben separati.
    Riproduzione riservata