Idee in cucina

Cetrioli sott’aceto o sott’olio agli aromi

4/5
  • Procedura 20 minuti
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Cetrioli sott’aceto o sott’olio agli aromi


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Spunta e lava bene 1 kg di cetrioli sotto acqua fredda corrente. Incidili con il rigalimoni, nel senso della lunghezza, per eliminare metà della buccia. Tagliali a metà ed elimina i semi con un cucchiaino quindi riduci ciascuna metà in 4 spicchi.

    2) Disponi i cetrioli in una ciotola e spolverizzali con 20 g di sale grosso e 10 g di zucchero mescolati. Copri la ciotola con pellicola trasparente e lascia riposare 1 giorno in frigorifero.

    3) Versa in una ciotola 1 bicchiere di vino bianco e 2 bicchieri di aceto di mele. Aromatizza con 4 foglie di salvia e 2 rametti di rosmarino ben lavati, 2 spicchi d'aglio spellati e tagliati a fettine, 10 bacche di ginepro e 1 cucchiaino di pepe rosa.

    4) Sgocciola i cetrioli dalla ciotola con il sale e lo zucchero e immergili nella ciotola con l'aceto, il vino e gli aromi. Chiudi la ciotola con pellicola trasparente e lascia riposare ancora 1 giorno in frigorifero.

    5) Sgocciola i cetrioli dal liquido della seconda ciotola e dividili nei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati e fatti asciugare. Suddividi gli aromi all'interno dei vasetti e versa la miscela di aceto e vino quasi fino all'orlo.

    6) Chiudi bene con il coperchio e conserva i cetrioli sott'aceto agli aromi in un ambiente fresco e asciutto, una volta aperti conservali in frigorifero per un tempo massimo di 10-15 giorni. I cetriolini sott'aceto si accompagnano alla perfezione con carne di manzo o maiale, wurstel, affettati, fondue di carne o di formaggio e pesce affumicato.


    In alternativa all'aceto, puoi conservare i cetrioli sott'olio: risulteranno più gustosi. Sgocciola i cetrioli e gli aromi dalla miscela di aceto e vino e dividili nei vasetti. Aggiungi olio di oliva delicato oppure olio di semi di girasole, fino ad arrivare quasi all'orlo. Conservali in frigorifero e consumali entro 1-2 settimane avendo cura di estrarli 1 ora prima di consumarli. Se non la usi non gettare la miscela di aceto e vino: puoi usarla per condire l'insalata!


    I cetrioli sott’aceto sono una delle conserve più conosciute e classiche della tradizione gastronomica italiana. Per le più audaci, si possono aggiungere altre verdure per ampliare la conserva in una prelibata giardiniera. Ecco che carote, cavolo, peperoni, sedano, cipollotti, formano un contorno o un aperitivo goloso e sfizioso adatto per un aperitivo o un pranzo tra amici.

    I cetrioli sono forse l’ortaggio più famoso da conservare in sottaceto, un metodo di conservazione molto in voga in Italia da diversi secoli. L’aceto infatti permette, con la sua acidità, di evitare la sterilizzazione dei barattoli ma garantisce anche un cambio di sapore degli ingredienti grazie alla fermentazione batterica che ne esalta il sapore ma senza pericoli per chi li mangia.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata