Trifle al cioccolato bianco e lamponi

4.50/5 (100)
trifle-al-cioccolato-bianco-e-lamponi preparazione

Golosa crema pasticcera, soffice impasto da muffin, frutta fresca e non solo... se si è in cerca di un dolce al cucchiaio da mangiare anche con gli occhi, il trifle al cioccolato bianco e lamponi è quello giusto. Scoprite come prepararlo con la ricetta step by step.

Procedimento

trifle-al-cioccolato-bianco-e-lamponi
1 di 5

1) Preparate la crema pasticciera. Portate a ebollizione il latte con la scorza di limone e toglietelo dal fuoco. Mescolate in una casseruolina i tuorli con lo zucchero e, mescolando con la frusta, incorporate la farina e il latte filtrato. Mettete sul fuoco e cuocete, mescolando, finché si addensa. Frullate.

trifle-al-cioccolato-bianco-e-lamponi ricetta
2 di 5

2) Preparate i muffin. Lavorate in una ciotola il burro ammorbidito con lo zucchero, incorporate un uovo alla volta, la farina setacciata, il cioccolato e i lamponi. Riempite uno stampo da 12 muffin e infornate a 190° per 12-15 minuti.

trifle-al-cioccolato-bianco-e-lamponi foto
3 di 5

3) Schiacciate la metà dei lamponi con un cucchiaio di zucchero a velo. A parte montate brevemente la panna con il mascarpone e lo zucchero a velo rimasto.

trifle-al-cioccolato-bianco-e-lamponi immagine
4 di 5

4) Sformate i muffin, tagliateli in 2-3 fette orizzontali, bagnatele con il liquore e rivestite il fondo e le pareti di 8 coppe. Riempite con il cioccolato bianco, i lamponi schiacciati e qualcuno intero, coprite con la crema pasticciera e guarnite con quella al mascarpone.Completate con sfoglie di cioccolato fondente ottenute con il pelapatate e i lamponi rimasti.

trifle-al-cioccolato-bianco-e-lamponi preparazione
5 di 5

5) Fate raffreddare la crema pasticciera e frullatela brevemente in modo da ottenere una consistenza piuttosto liquida. Unite i lamponi e i dadini di cioccolato al composto per i muffin mescolando fino a ottenere un composto omogeneo. Cospargete i lamponi di zucchero a velo e schiacciateli delicatamente con una forchetta senza sfaldarli del tutto.

di CUCINA MODERNA Riproduzione riservata