Cavolfiore “a vastedda” o cavolfiore “a pagnotta”

4.50/5 (100)
cavolfiore-a-vastedda-cavolfiore-a-pagnotta

Ingredienti


Procedimento

1) Lavate 1 cavolfiore di circa 700 g e dividetelo in cimette. Lessatele in acqua salata, sgocciolatele e asciugatele con cura.

2) Preparate una pastella non troppo liquida con farina, acqua e sale e immergetevi le acciughe, dissalate, diliscate e tagliate a pezzettini.

3) Ponete a scaldare in una padella abbondante olio per friggere. Quando è pronto, assicuratevi che le cimette di cavolfiore siano ben scolate dall'acqua, prendetele una a una prestando attenzione a non romperle e immergetele nella pastella, poi nelle uova sbattute, quindi friggetele in olio bollente.

4) Prelevate dall'olio le "vastedde" quando saranno ben dorate e servite il vostro piatto caldo.

di LA CUCINA REGIONALE ITALIANA Riproduzione riservata